Bonus, arrivano agli italiani gli ultimi 600 euro

Ancora un po’ di respiro per gli italiani grazie agli ultimi bonus. Sono pronti ad arrivare gli ultimi 600 euro erogati dal governo

La crisi energetica incombe e, da alcuni giorni ormai, sono iniziate ad arrivare segnalazioni riguardo bollette con cifre astronomiche per numerose famiglie e imprese. il prossimo governo dovrà quindi assumersi le responsabilità di fare proposte per affrontare in maniera seria la crisi.

(Pexels)

Proprio perché stiamo vivendo un periodo particolarmente difficile, qualsiasi aiuto è certamente ben visto. Ci sarà infatti ancora un po’ di respiro per gli italiani grazie agli ultimi bonus. Sono infatti pronti ad arrivare gli ultimi 600 euro erogati dallo Stato.

Ecco gli ultimi 600 euro pronti ad arrivare

Con l’approvazione del decreto aiuti bis, il governo Draghi ha disposto che le somme versate dai datori di lavoro ai propri dipendenti, durante il 2022, vengano aumentate ad un massimo di 600€ come “rimborsi per il pagamento delle utenze domestiche di acqua, luce e gas”. Si tratta di quei dipendenti esenti dal pagamento delle imposte sui redditi, con un limite i 258,23€. I 600€ saranno deducibili dal datore di lavoro, mentre saranno netti per il dipendente.

Secondo Alberto Brambilla, presidente del Centro studi e ricerche Itinerari previdenziali, sarebbe inoltre possibile ottenere un incremento medio per i redditi fino a 25mila euro, per un massimo dell’8,8%, estendendola al welfare aziendale. Il suggerimento è quello di togliere l’iter riguardo l’impossibilità di ricevere fino a 3mila euro di esenzione, portandolo a 2mila euro netti l’anno.

(Ansa/FOLCO LANCIA)

Sarà sempre compito de prossimo governo prendere delle decisioni importanti (e alcune forse anche impopolari) riguardo l’estensione o l’eliminazione di alcuni bonus previsti dal precedente governo Draghi. Sotto la lente di ingrandimento, infatti, ci sono il bonus trasporti di 60euro l’anno (che ha ottenuto un eccezionale successo), quello di 30 o 50€ per l’acquisto delle tv o decoder e il bonus psicologo. In quest’ultimo caso, è stata prevista una spesa di circa 25 milioni di euro.

Dunque, a meno di sorprese dell’ultima ora, l’esito delle urne darà la possibilità di formare un governo stabile che dovrà prendersi carico di tutte queste incredibili responsabilità, sociali ed economiche. Sarà compito del prossimo esecutivo proporre soluzioni, al netto di slogan e provvedimenti irrealizzabili.