Legge 104: più giorni di permesso e tanti soldi ma devi dire come li dividi con i parenti

La legge 104 è sempre in evoluzione ed è veramente considerata un baluardo di civiltà.

Ma oggi arrivano tante novità sulla Legge 104 ed è importante capire la novità dei giorni di permesso retribuito in più, ma anche quella degli aiuti economici e della suddivisione dei giorni con i parenti.

ANSA

Da quando è stata istituita la legge 104 è in continua evoluzione.

Soldi e giorni di permesso: le novità

Infatti ogni anno questa legge viene arricchita di nuovi aiuti e nuovi sostegni proprio per le persone affette da disabilità.

Pixabay

Ma tutti questi aiuti avrebbero poco senso se non ci fossero anche gli aiuti a chi si prende cura della persona disabile. Infatti per la persona disabile è assolutamente preziosa quella rete familiare di assistenza che le permette di andare avanti. Oggi ci sono tanti aiuti economici in più per chi beneficia della legge 104, ma una novità molto importante arriva anche sui giorni di permesso retribuito per il lavoro. Innanzitutto gli aiuti economici attorno alla legge 104 si potenziano.

Aiuti per chi si prende cura della persona diversamente abile

È sempre importante sottolineare come siano davvero tanti gli aiuti per chi beneficia di questa legge. Per esempio il fatto di non pagare il bollo dell’auto oppure il fatto di avere un rimborso proprio sull’acquisto della stessa automobile sono aiuti sicuramente importantissimi. Ma i famosi tre giorni di permesso retribuiti sono uno degli aiuti fondamentali. Infatti è proprio grazie ai tre giorni di permesso al mese retribuiti che un familiare si può allontanare dal lavoro per tre giorni al mese prendendosi cura del disabile senza che questo incida sul suo stipendio. Ma adesso arriva una bella novità. Infatti facendo un’apposita domanda all’INPS, più parenti possono avere i permessi retribuiti dal lavoro.

I giorni di permesso retribuiti

Quindi se fino ad oggi soltanto un parente poteva chiedere tre giorni di permesso dal lavoro da oggi lo potranno fare anche più parenti. Ovviamente l’INPS dovrà essere informata di questo e i giorni di permesso sono comunque sempre tre. Questo significa che cumulativamente tutti i parenti che chiederanno i giorni di permesso retribuito dal lavoro non dovranno superare comunque la soglia dei tre giorni nell’arco del mese. Ma ci sono forti attese per le novità della legge 104 col prossimo governo. Infatti il Governo Meloni farà una riforma molto profonda delle pensioni e secondo alcuni questa riforma potrebbe riguardare anche la legge 104. Infatti senza riforma pensioni si tornerebbe alla Fornero e non è escluso che anche la 104 sia coinvolta.