Visure sugli immobili, cambia tutto, ( anche l’IMU) verifica e rettifica

Le visure catastali sugli immobili danno la possibilità di consultare gli atti e i documenti catastali: da oggi cambia tutto.

Sono molti gli italiani che si chiedono come fare a sapere i dati relativi ad un immobile. A tal proposito, ci sono le visure che consentono di effettuare verifiche e di conseguenza rettificare eventuali anomalie.

Visure sugli immobili, cambia tutto / Foto Ansa

L’Agenzia delle Entrate offre la possibilità di visionare tutte quelle che sono le informazioni relative ad un immobile, basta accedere al sito web.

Visure sugli immobili: come ottenere informazioni

Inserendo le proprie credenziali Spid, Carta di Identità Elettronica o anche la Carta Nazionale dei Servizi è possibile eseguire l’accesso all’area riservata del sito dell’AdE. Una volta dentro bisogna recarsi su Consultazione personale online. Qui è possibile ottenere diversi dati catastali e ipotecari relativi all’immobile. Si tratta di servizi che permettono di ottenere informazioni dettagliate in merito agli immobili di cui risulta proprietario colui che effettua la richiesta. Questo può avvenire dopo aver eseguito il pagamento con il sistema pagoPa.

Visure sugli immobili, cambia tutto / Foto Pixabay

Va detto che è possibile accedere ai dati catastali di un immobile anche quando non si è proprietari grazie al servizio previsto dall’Agenzia che prende il nome di Visura catastale telematica. Grazie ad una visura catastale è possibile venire a conoscenza dei dati relativi ai fabbricati riuscendo dunque a determinare il costo potenziale di un dato immobile.

La Riforma del Catasto e la lotta all’abusivismo

Di conseguenza, poter verificare le informazioni di cui sopra può rivelarsi estremamente utile quando si procede all’acquisto di una casa in modo tale valutarne il prezzo. Nel dettaglio, si può accedere alla visura planimetrica e della mappa catastale.

La Riforma del Catasto del 2022 ha introdotto molte novità. In particolare, è stata messa a punto per riuscire a far emergere gli immobili cosiddetti fantasma e dunque per mettere in atto una lotta all’abusivismo mediante un’operazione di trasparenza che parte dalla mappatura degli immobili che si trovano nel nostro Paese. Di conseguenza, è bene mettersi in regola se si vuole evitare di andare incontro a sanzioni estremamente severe.