Putin sempre più isolato ed imprevedibile: i rischi concreti di una guerra atomica

La guerra in Ucraina e le sanzioni occidentali alla Russia stanno durando decisamente molto di più di quanto tanti esperti si aspettavano.

Molti pensavano infatti che le sanzioni occidentali alla Russia, veramente molto dure avrebbero mandato in paese in default in breve tempo.

ANSA

Invece la Russia sta resistendo molto meglio del previsto.

La Russia resiste bene ma è al capolinea

Infatti è vero che la Russia non eroga più il gas all’Europa e quindi che perde tanti soldi da questo punto di vista, ma grazie ad un accordo molto vantaggioso con Cina e India sta vendendo grandi risorse naturali a questi due paesi che sostanzialmente la stanno mantenendo economicamente in vita. Questo non significa che la Russia non sia in una pessima situazione e non sia comunque vicino al default, ma significa che i tempi per una resa della Russia decisamente si allungano. Quindi se Putin sta giocando molto bene le sue carte però va anche detto che secondo gli esperti di geopolitica il leader russo è sempre più isolato e a Mosca tanti vorrebbero defenestrarlo.

Troppi a Mosca non sopportano più Putin

Infatti tanti cittadini ma soprattutto tanti potenti della Russia di Putin si stanno stancando di questa situazione logorante e quindi vorrebbero che Putin si facesse da parte.

ANSA

Ma gli esperti di geopolitica sostengono che Putin non si farà mai da parte volontariamente e che piuttosto che vedere il paese cadere in default o piuttosto che essere detronizzato con qualche colpo di stato più o meno velato, preferirà utilizzare l’arma atomica. Effettivamente il suo colossale arsenale atomico  getta una forte tensione sia in Europa che anche negli Stati Uniti. Gli esperti di geopolitica non sono concordi su questa questione.

Arma atomica

Alcuni sostengono che effettivamente Putin messo alle strette utilizzerebbe il nucleare mentre altri invece sostengono che il suo sia niente altro che un bluff. Infatti i secondi sostengono che Putin sia troppo intelligente per scatenare la terza guerra mondiale e che le sue continue minacce di ricorrere dall’arma atomica siano soltanto un modo per prendere tempo. Ad ogni modo la minaccia nucleare è considerata in modo molto serio dall’Unione Europea che vara comunque sia i suoi piani in caso di attacco atomico. Si tratta di una situazione certamente in divenire ma tanti in Europa desiderano una distensione nei confronti della Russia per cercare di abbassare le bollette ormai ad un livello drammatico e per cercare di ridurre l’inflazione. Tuttavia la tensione tra Russia ed Europa rimane altissima ed il continuo ricorso alla retorica della guerra atomica lo dimostra.