Addio gas, stufe elettriche e pellet: il vero riscaldamento a pochi centesimi, gioia maxi risparmio, è giusto

La stangata del riscaldamento è il vero incubo degli italiani ma arriva l’alternativa economica che salva le famiglie.

Il riscaldamento è un vero problema perchè le bollette sono aumentate del 60% e ben 5 milioni di famiglie non sono riuscite a pagarle.

ANSA

Ma se 5 milioni di famiglie non sono riuscite a pagare le bollette ad ottobre quando il riscaldamento è spento, quando arriverà l’inverno sarà un vero dramma.

Altro che gas e pellet: scoperta la vera alternativa di risparmio

Gli italiani quindi hanno paura della bolletta del gas e vogliono trovare un sistema di riscaldamento alternativo.

Pixabay

Per mesi le associazioni a tutela dei consumatori hanno consigliato il pellet come alternativa economica. Il ragionamento era piuttosto semplice. Il gas stava aumentando in modo pauroso a scusa della chiusura dei rubinetti da parte di Putin e gli speculatori stavano tenendo altissimi i costi energetici a causa delle loro turpi speculazioni. In definitiva dunque si doveva trovare in ogni modo un’alternativa al gas e la stufa a pellet sembrava proprio l’alternativa giusta. Infatti fino a qualche mese fa un sacco da 15 kg di pellet costava €5 e quindi riscaldare la casa con il pellet era decisamente qualche cosa di economico.

Ma il pellet ora non conviene più tanto

Ma nel frattempo la forte speculazione è andata proprio ad incidere sul pellet. Da un lato c’è stata l’inflazione che ormai è volata al 12% a rendere il pellet poco conveniente ma poi c’è anche il fatto che tantissimi italiani si sono riversati su questo particolare tipo di riscaldamento e così chiaramente i costi sono aumentati tantissimo. Oggi secondo gli ultimi rilevamenti un sacco di pellet da 15 kg costa proprio €15 e quindi chiaramente il pellet non è più così conveniente. La stufa a pellet è comunque una buona alternativa ma oggi ci sono alternative che sono decisamente più convenienti. Visto che la stufa a pellet non è più conveniente come era fino a qualche mese fa l’idea è proprio quella di concentrare il riscaldamento soltanto su poche stanze appunto se si vuole fare così l’idea più valida può non essere quella della stufa elettrica.

La vera alternativa economica è vecchia ma sorprendente

Infatti la stufa elettrica comunque sia ha un costo non indifferente. Quindi la stufa elettrica ha il vantaggio di poter concentrare il riscaldamento solo dove serve ma comunque sia ha un costo sulla bolletta è non da poco. Le stufe elettriche in se stesse sono decisamente economiche e quindi è facile portarne a casa una anche con €20 ma il problema è che non sono così economiche dal punto di vista energetico. Secondo gli ultimi studi il sistema effettivamente più economico di riscaldare la casa resta il camino al legno. Anche in cucina è tornata la cosiddetta stube La stube è una stufa a legna che cuoce i cibi e riscalda anche l’ambiente circostante. Ed è proprio la stube l’alternativa più economica.