Pensione: 67 anni ma calano tanto i contributi, tutti in pensione con sorpresa

Andare in pensione a 67 anni di età, senza i 20 anni di contribuzione versata e senza una pensione minima da oltre 700 euro.  

In pensione a 67 anni… ma senza 20 anni di contributi. Come funziona? Ci sono misure pensionistiche che lavorano in deroga ai requisiti oggi vigenti. Si tratta di misure di pensione che consentono agli interessati di derogare ai requisiti fissi che riguardano la pensione di vecchiaia ordinaria. In pratica si può uscire prima di aver compiuto 67 anni di età, ma soprattutto senza aver raggiunto i 20 anni di contributi versati.

Arrivano novità per le pensioni/foto Ansa

Ma sono misure in deroga che ogni anno che passa sono sempre più difficili da utilizzare, anche perché richiamano a requisiti di misure vecchie nel tempo e da molto cessate. Deroga significa scavalcare le regole oggi vigenti e utilizzare, magari, quelle precedenti. Tra queste ci sono le pensioni per chi ha 15 anni di contributi, dette comunemente pensioni quindicenni. 

 In pensione a 67 anni: quali requisiti servono per quella di vecchiaia

Cosa cambia nelle pensioni/foto Ansa

È proprio vero che esistono misure in deroga ai requisiti previdenziali vigenti. Ed è altrettanto vero che esistono le deroghe Amato che sono tre e consentono effettivamente di andare in pensione con 15 anni di contributi versati e 67 anni di età compiuti. Infatti la normativa oggi vigente non consente di andare in pensione a chi, pur avendo completato i 67 anni di età, non ha maturato i 20 anni di contributi.

Anzi, per chi ha iniziato a lavorare dopo il 31 dicembre 1995, possono non bastare nemmeno 20 anni di contributi. Infatti per loro serve anche una pensione più alta di 700 euro per potervi accedere, visto il vincolo della pensione pari o superiore a 1,5 volte l’assegno sociale (468,28 euro al mese nel 2022). È evidente che ci troviamo di fronte a requisiti piuttosto rigidi che possono escludere molti lavoratori dalla pensione. Come ne sarebbe esclusa la nostra lettrice per esempio.

Le pensioni con 15 anni di contributi, ecco come funzionano

Effettivamente esistono tre deroghe Amato che consentono il pensionamento al raggiungimento di determinati requisiti. E si tratta di requisiti diversi per ognuna delle tre deroghe. Non possiamo dire alla nostra lettrice che ha diritto a sfruttarne una delle tre perché non abbiamo informazioni a sufficienza. Non basta infatti semplicemente avere una carriera pari a 15 anni di contributi e avere 67 anni di età per accedere alla pensione con una di queste misure. Ma non è detto che la nostra lettrice non si trovi in una condizione utile a questo beneficio. Deve essere lei infatti a capire se si trova in queste condizioni. Noi possiamo solo presentare nel dettaglio il funzionamento di queste tre deroghe.