Reddito natalità: 300€ al mese per sempre alle famiglie, maxi novità Meloni, chiedilo

Arrivano aiuti molto forti alle famiglie con figli e sono preparati proprio dal nuovo governo Meloni.

Come sappiamo il governo meloni ha giurato nella mani del Presidente Mattarella e si è insediato.

ANSA

Due sono i grandi temi che questo governo deve affrontare. Il primo sono ovviamente le bollette ed il secondo è il drammatico calo della natalità.

Drammatico calo natalità: arriva un reddito per i genitori

Il crollo della natalità in Italia effettivamente è spaventoso, senza citare tanti noiosi numeri diciamo soltanto che letteralmente ogni anno in Italia si mettono al mondo sempre meno bambini.

Pixabay

Le famiglie si sentono lasciate sole e la percezione di insicurezza economica è fortissima. Introiti sempre più bassi e precari spingono le coppie a non fare figli o a posticipare la gravidanza. Insomma un crollo contro cui il Governo Meloni per la prima volta vuole fare davvero qualcosa. Gli interventi a sostegno delle famiglie coi figli sono forti ed arriva un vero reddito. Vediamo le novità.

Reddito per i genitori e nidi gratis

Gli interventi del governo per la natalità sono molteplici. Innanzitutto i nidi saranno gratuiti ed aperti tutto il giorno. Infatti le coppie per andare avanti hanno bisogno che siano entrambi i genitori a lavorare, ma i figli a chi possono essere lasciati? Non sempre i nonni sono disponibili ed alle volte non si abita neppure nella stessa città. Ecco che i nidi diventano un elemento ineliminabile di sostegno alla giocane coppia. Dunque nidi grati e aperti tutto il giorno. Ma non basta. Si abbassa l’IVA sui prodotti della prima infanzia che con l’inflazione sono diventati tragicamente costosi. Ma la vera domanda che una coppia che sta decidendo se mettere al mondo un figlio oppure no, si pone è: riuscirò a mantenerlo?

Un reddito per i genitori

In Italia infatti manca il salario minimo e le paghe specie al sud sono veramente da fame. Dunque giustamente una giocane coppia teme di non riuscire a mantenere il figlio. Proprio per questo l’assegno unico universale dall’anno prossimo cambia completamente. Viene ripensato alla radice e si trasforma in un vero e proprio reddito per i genitori. Innanzitutto non ci sarà più bisogno di richiederlo all’INPS che lo erogherà automaticamente a tutte le famiglie di cui conosce l’ISEE. Ma poi soprattutto dall’anno prossimo l’assegno unico aumenta di ben il 50% divenendo in tanti casi quasi un sostituto del reddito di cittadinanza. Questo ovviamente vale per le famiglie numerose ed in difficoltà. Ma non si escludono misure di intervento anche più forti se il trend non si dovesse invertire.