Bonus bolletta Meloni da oltre 500€ a pensionati e lavoratori, maxi gioia, euro subito, tanta felicità, le bollette alte smettono di arrivare

Arriva un forte contributo agli italiani contro i gravi rincari energetici e può addirittura superare i 500 euro.

Vediamo come funziona questo aiuto e perchè sui bonus bolletta il Governo Meloni sta rivoluzionando tutto.

Il presidente del Consiglio Giorgia Meloni durante conferenza stampa al termine del Consiglio dei Ministri, Roma, 4 Novembre 2022. ANSA/GIUSEPPE LAMI

Le bollette sono vero dramma attuale delle famiglie italiane. Caratterizzate da rincari marcati e durissimi, stanno costringendo tante famiglie in condizioni di reale difficoltà economiche.

I nuovi bonus bolletta di Giorgia Meloni

Troppe famiglie non stanno riuscendo a pagare le bolletta e questo è molto pericoloso perchè dal punto di vista della tenuta sociale il fatto che milioni di famiglie italiane siano prive di luce e gas fa paura.

Pixabay

Come può fare una povera famiglia a riscaldarsi in pieno inverno senza le utenze luce e gas? Proprio per questo il piano di Giorgia Meloni è imponente e arrivano anche i bonus una tantum che possono superare i 500 euro. Vediamo come funzioneranno d’ora in poi i bonus sulle bollette.

Bonus bollette più ricchi e a molte più famiglie

Fino ad ora i bonus bolletta erano riservati alle famiglie con ISEE entro i 12.000 euro e ai beneficiari di reddito e pensione di cittadinanza. Anche chi è legato a macchine salvavita energivore può percepirlo, ma può percepirlo anche la famiglie che abbia un ISEE entro i 20.000 euro e 4 figli o più. Ma oggi col nuovo bonus Meloni cambia tutto. Innanzitutto il bonus viene ampliato a un numero di famiglie che oscilla tra uno e due milioni. Questo ambizioso traguardo può essere raggiunto in due modi. O rivedendo l’indicatore ISEE per renderlo più inclusivo e contemporaneamente aumentando la soglia ISEE a 15.000 euro. Oppure legando il bonus bolletta al reddito invece che all’ISEE. Si sta parlando molto di queste due ipotesi e comunque lo scopo è quello di salvare da uno a 2 famiglie in più.

Il bonus fino 5-600 euro ai lavoratori

Il Governo Meloni ha scelto di confermare il bonus bolletta in busta paga che il datore di lavoro del settore privato può liberamente erogare ai suoi dipendenti. Questo bonus non costa nulla in più al datore di lavoro, infatti su questo bonus bolletta fino a 600 euro è come se il cuneo fiscale fosse zero. In sostanza il datore di lavoro per far arrivare soldi nelle tasche del lavoratore non deve spendere un centesimo di più rispetto a quello che poi il lavoratore si troverà in busta paga. Ma d’altra parte anche il lavoratore si troverà quei soldi non trattati come reddito e quindi non tassati. Un bonus ricchissimo ed unico insomma che può fare la differenza.