Cashback torna a novembre e vale fino a 150€: tanti soldi in serenità, come funziona adesso, compra bene

Ritorna a novembre una delle misure più amate dagli italiani: stiamo parlando del cashback e vediamo come beneficiare di questa misura.

Si possono avere fino a 150 euro con il ritorno dell’amato cashback e vediamo come fare.

I Love Trading

Il Cashback è stata un’idea del governo Conte che gli italiani hanno amato molto.

Ritorna la misura più amata

Infatti il cashback consentiva proprio agli italiani di avere soldi indietro sugli acquisti ed era anche un contrasto all’evasione fiscale.

Pixabay: il ritorno di una misura amata

Il governo Conte credeva molto in questa misura ideata dal Movimento 5 Stelle ed infatti l’ha molto sostenuta. Anche le famiglie gradivano molto questa iniziativa. Ma con il Governo Draghi il cashback non è stato confermato. Il Governo Draghi non gradiva molto questa misura e non la considerava un valido deterrente all’evasione fiscale. Dunque anche se i cittadini l’hanno molto richiesta putroppo non c’è stato verso. Un po’ la stessa sorte del Reddito di Emergenza che nonostante le tante richieste non è tronato. Ma ora sul cashback c’è un gradito ritorno.

Torna a novembre ed eroga fino a 150 euro

Ma in realtà le iniziative che consentono il cashback sono molteplici. Vediamole e poi vediamo anche le novità sul cashback relativo al governo Meloni. Innanzitutto a mettere in campo un cashback da 50 a 150 euro è un’azienda di elettrodomestici di nome Beko. Proprio Beko propone un ricco cashbach sull’acquisto dei suoi elettrodomestici. Qualsiasi elettrodomestico sia da incasso che a libera installazione è ammesso al ricco cashback ma purché l’acquisto sia stato fatto in una di queste diffuse catene. Euronics, Expert, Mediaworld, Trony ed Unieuro sono le catene di elettronica coinvolte nell’iniziativa e che possono garantire questo cashback.

Come ottenere i soldi ed anche gli altri cashback in arrivo (anche governo)

Per ottenere il rimborso dei soldi spesi con gli elettrodomestici beko la domanda va posta entro il 30 novembre ed il rimborso si avrà in 90 giorni. Ma anche Napisan mette in campo un aiuto del genere. La formula del cashback è rimasta nel cuore degli italiani e quindi tante aziende la stanno utilizzando per fidelizzare i clienti. Ma non è escluso che anche il governo meloni possa far ritornare il cashback. Infatti se è vero che fino ad oggi questa misura è stata esclusa dal nuovo esecutivo, è vero anche che ha degli estimatori nella compagine di centrodestra e dunque la possibilità di un cambio di rotta non è necessariamente da escludere.