Genitori, arriva il bonus da 800 euro al mese, chiedilo subito online, ecco i soldi

Importante bonus in arrivo per i genitori. Scopriamo di cosa si tratta e quali sono i requisiti.

Novità per i genitori separati e divorziato, in arrivo c’è un bonus. Si tratta del bonus per genitori separati e divorziati che, a causa della pandemia da Covid, abbiano visto diminuire o sospendere il loro lavoro. Si tratta di un sostegno economico per dodici mesi ai genitori che per un anno non sono riusciti a versare l’assegno di mantenimento. Il fondo stanziato per questo bonus è di 10 milioni di euro. Vediamo a chi spetta e cosa bisogna fare per averlo.

Bonus genitori 800 euro

Cosa è bonus genitori separati

Questo bonus è un importante sostegno economico per quei genitori separati o divorziati che non hanno potuto versare l’assegno di mantenimento ai figli nel periodo della pandemia dall’8 marzo 2020 al 31 marzo 2022. Questo perchè il proprio lavoro ha subito questa emergenza in termini economici. Qualcuno ha anche perso il reddito poichè licenziato.

Il bonus genitori separati 2022 di 800 euro spetta ai genitori separati o divorziati che:

  • siano tenuti a versare il mantenimento all’ex coniuge o convivente;
  • abbiano figli minori o non autosufficienti o portatori di handicap grave;
  • abbiano cessato, ridotto o sospeso l’attività lavorativa a causa della pandemia da Covid-19.
Bonus genitori divorziati

Requisiti per bonus genitori separati

Il bonus genitori separati, spetta al genitore che non è riuscito a versare l’assegno di mantenimento se:

  • ha un reddito uguale o inferiore a 8.174 €;
  • ha avuto, alternativamente:
    • una cessazione, riduzione o sospensione dell’attività lavorativa di almeno 90 giorni tra l’8 marzo e il 31 dicembre 2020;
    • un calo del reddito nel 2020 di almeno il 30% rispetto al reddito 2019.

L’importo del bonus genitori separati è di massimo 800 euro al mese per un anno, per un totale, quindi, di massimo 9.600 euro.

Come fare domanda bonus genitori divorziati

Le modalità per fare domanda e ricevere questo bonus verranno specificate e definite dettagliatamente con un avviso sul sito del Dipartimento per le politiche della famiglia. C’è però già una certezza da non dimenticare quando si potrà compilare nella domanda. Il genitore separato dovrà indicare l’importo dell’assegno di mantenimento e l’ammontare delle somme non versate all’ex coniuge.

Il Dipartimento per le politiche della famiglia verificherà che il richiedente abbia tutti i requisiti reddituali previsti per poter accedere al bonus. Questo avverrà mediante l’incrocio dei dati con l’Agenzia delle Entrate, e l’importo dell’assegno di mantenimento rivolgendosi agli uffici giudiziari. Il bonus ha valore per dodici mesi.