Mutui: hai diritto al rimborso di 7 anni di interessi, chiedi immediatamente la montagna di soldi

La questione dei mutui è veramente durissima e oggi tante famiglie effettivamente non stanno riuscendo a pagare la rata del mutuo.

Ma adesso arriva una novità clamorosa che permette di avere indietro addirittura sette anni di interessi e quindi tanti che hanno il mutuo acceso potranno avere indietro dal loro istituto veramente tantissimi soldi.

Pixabay

Deriva da una sentenza emessa dalla corte di Appello di Milano. Questa sentenza della corte di Appello di Milano è un vero e proprio spartiacque per quello che riguarda i mutui e può consentire di avere ricchi rimborsi.

Forti rimborsi grazie a questa sentenza rivoluzionaria

Cerchiamo di capire come fare a sfruttare questa sentenza.

Pixabay

Come sappiamo per le famiglie italiane oggi pagare il mutuo è veramente difficilissimo e purtroppo siete anche voi con le vostre email a raccontarci la difficoltà dell’andare avanti oggi in uno stato sociale che non eroga mai nessun tipo di aiuto. Ma la novità della Corte di Appello di Milano riguarda proprio le clausole vessatorie. Una clausola in particolare è la cosiddetta clausola Floor. Questa clausola è decisamente vessatoria per il cliente e non deve sorprendere perché molto spesso le società che erogano i mutui mettono in campo delle clausole che avvantaggiano solo loro ma che diventano estremamente penalizzanti per chi ha chiesto il mutuo.

Il problema della clausola vessatoria

Quindi proprio in virtù di questa clausola chi richiede il mutuo può essere vessato dalla banca per quanto riguarda i pagamenti. Ma proprio la corte di Milano ha stabilito che c’è un vero e proprio rimborso degli interessi pagati negli ultimi anni se si è stati vittima di questa clausola vessatoria. La sentenza in questione è la numero 2836 che garantisce un rimborso al mutuatario proprio per quanto riguarda il periodo dal 2015 al 2022.

Quale sentenza utilizzare per avere i rimborsi e come chiederli

Dunque se nel proprio contratto di mutuo c’è questa clausola ritenuta vessatoria si può sfruttare proprio questa sentenza per avere indietro una ricca cifra. Il consiglio degli esperti è proprio quello di rivolgersi al proprio CAF. Infatti se dovesse saltare fuori che il mutuo che si ha in corso e soggetto a questa clausola vessatoria bisognerà proprio invocare la sentenza numero 2.836 del 2022 della corte di Appello di Milano che ha espressamente annullato gli effetti di questa clausola. Con l’annullamento degli effetti di questa clausola ecco che ci possono essere ricchi rimborsi proprio per il mutuatario.