IMU: si estende il Bonus che te la evita, tanti possono chiederlo e non pagare, eviti IMU al 100%

L’IMU è una tassa veramente pesantissima da pagare per gli italiani e specialmente al sud questa tassa è una vera e propria stangata.

Infatti al Sud è pieno di immobili fatiscenti ed invendibili che costano una costosissima Imu e che fanno apparire anche la famiglia ricca ai fini dell’isee.

ANSA

Proprio per questo la famiglia non riesce poi a percepire bonus sociali e questo sta diventando un dramma che purtroppo il governo continua ad ignorare.

Bonus IMU: un ricco esonero seconda rata

Ma proprio dal governo arriva un bonus IMU che può consentire a tante famiglie di non pagare questa odiata tassa.

Pixabay

Cerchiamo di capire che cosa sta succedendo. L’IMU nasce proprio nel 2011 ad opera del governo Monti. L’Imu si paga in due rate. Come sappiamo una rata si paga in estate mentre un’altra rata si paga a dicembre ma proprio la rata di dicembre beneficia di un ricco esonero. Con il decreto aiuti quater ci sono tanti aiuti tra i quali anche alcuni riservati proprio all’IMU. Infatti il decreto aiuti quater non si è occupato soltanto di bollette e di emergenza energetica anche se ovviamente quella è stata la parte più ricca.

Come funziona l’esonero IMU

Ma si è occupata anche di tante altre questioni. Innanzitutto ci sono stati gli aiuti per i caroenergia, poi si sono state le modifiche al super bonus poi c’è stato il molto controverso tetto ai contanti che potrebbe aiutare molto gli evasori fiscali e poi c’è stata anche l’esenzione della seconda rata IMU. Quindi in sostanza proprio in virtù del decreto aiuti quater la seconda rata dell’IMU non dovrà essere pagata per tutte le abitazioni adibite ad abitazione principale. Tra l’altro i coniugi che non hanno la stessa residenza proprio da quest’anno possono beneficiare della doppia esenzione ed è stata proprio la Corte Costituzionale a stabilirlo il 13 ottobre del 2022.

Casi molteplici di esonero

Quindi i coniugi che hanno due residenze diverse potranno non pagare l’IMU per entrambe le case, in più l’IMU non dovrà essere pagato nemmeno per tutti i proprietari e gestori di immobili adibiti l cinema, teatri o sale per lo spettacolo che rientrano nella categoria catastale D3. Dunque si amplia la platea dei beneficiari del bonus IMU e molti sperano che possa ampliarsi ancora. Soprattutto sarebbe fondamentale che le case e i locali fatiscenti ed invendibili che si trovano nel meridione venissero esonerati da questa tassa perché le famiglie per pagare questa tassa finiscono in gravi difficoltà e quindi si spera che questo governo prenda in mano finalmente questa situazione da tempo ignorata.