Pensione anticipata a 36 anni: entro 30 novembre domande Ape sociale, poi quella nuova 2023

Ape sociale è una misura di pensionamento che ha fatto molto discutere e che è stata sempre molto apprezzata dai sindacati. Per quanto riguarda la misura prevista per il 2022 la scadenza è proprio quella del 30 novembre di quest’anno.

Quindi attualmente un prepensionamento a 63 anni si può chiedere soltanto se si presenta la domanda molto velocemente entro la fine di novembre. Ovviamente per poter chiedere l’ape sociale 2022 entro il 30 novembre c’è bisogno dei contributi di almeno 30-32 e 36 anni. In sostanza gli anni di contributi sono diversi perché sono tante le categorie che possono accedere ad ape sociale. Il “problema” è che i lavoratori invece maturano i requisiti entro il 31 dicembre 2022 possono comunque presentare richiesta entro il 30 novembre, ma condizionata.

ANSA: ape sociale

Ma ovviamente il tema caldissimo è quello di ape sociale 2023. Infatti teoricamente ape sociale avrebbe dovuto terminare proprio con questo 2022. Fino a pochi mesi fa questa era praticamente una certezza. Ma attualmente il nuovo governo invece sta proprio parlando di prolungare ape sociale e opzione donna al 2023. Cerchiamo di capire come funzioneranno queste misure il prossimo anno.

APE sociale: scadenza novembre e novità 2023

Attualmente c’è la possibilità di collocarsi a riposo a 63 anni invece di 67 per tutti coloro i quali che saranno entro i requisiti entro la fine di quest’anno. Come i sindacati sottolineano, concretamente chi percepisce ape sociale percepisce semplicemente un sussidio economico mensile molto diverso dalla pensione.

Infatti poi la pensione di vecchiaia scatterà comunque a 67 anni. Ape sociale è calcolato sulla base di quella che poi sarà la pensione futura e non può valere mai più di 1.500 euro lordi al mese. Tra l’altro proprio ape sociale è soggetta alla tassazione, non è soggetta alla rivalutazione e un altro grosso svantaggio è che non ci può essere l’integrazione al minimo vitale.

Cosa cambia nel 2023 e non solo su Ape scoiale

Inoltre i liberi professionisti non possono accedere ad ape sociale mentre possono accedere i dipendenti e gli autonomi. Ci sono due requisiti fondamentali per avere ape sociale. Il primo è quello dei 63 anni di età e poi l’altro è quello dell’anzianità contributiva di 30 oppure 32 oppure 36 anni. Tra l’altro non si deve essere titolare di altra prestazione economica assistenziale e si deve anche rientrare nei profili di maggior tutela.

ANSA

Per quanto concerne l’anno prossimo tutto è rimesso alle prossime decisioni del governo, ma molti si dicono fortemente ottimisti che ape sociale possa tornare magari con qualche modifica. Nelle vostre email, ci chiedete spesso dell’aumento delle pensioni minime, ma a quanto risulta il governo non è intenzionato purtroppo ad un aumento delle bassissime pensioni minime, che comunque saranno adeguate all’inflazione.