Trasporto bagagli a costo zero: finalmente non butti più soldi, facile così

Non solo il viaggio ma anche il trasporto dei bagagli pesa ormai sul bilancio di chi vuole partire anche solo per qualche giorno. Vediamo come risparmiare.

Ormai i prezzi per il trasporto dei bagagli sono lievitati anche nelle compagnie di volo generalmente ritenute low cost. Talvolta si arriva a pagare più per il proprio bagaglio che per il volo in sé. Vediamo cosa si può fare.

Risparmiare sul trasporto bagagli
Rincari anche sul trasporto bagagli/ Ilovetrading

Nelle scorse settimane, come ha denunciato Altroconsumo, la compagnia di volo Ryanair ha modificato le regole per chi vuole imbarcare i bagagli in stiva: se si paga al momento della prenotazione, le tariffe partono da 8 euro per una valigia di massimo 10 kg. Ma arrivano fino a 20-25 euro se la registrazione del bagaglio avviene in aeroporto. Per i colli che superano peso e dimensioni standard il costo va da 25 a 40 euro.

Come risparmiare sul trasporto dei bagagli

Per evitare brutte sorprese almeno con i bagagli ecco qualche  consiglio. In primis, prima di acquistare un biglietto aereo è opportuno verificare le tariffe dei bagagli. Alcune compagnie di volo  come Ryanair e Wizzair fanno pagare pochissimo i voli ma si rifanno sui bagagli. Infatti le sopracitate compagnie fanno pagare anche il bagaglio a mano. Quasi tutte le compagnie aeree poi prevedono costi aggiuntivi per quelli destinati alla stiva. Si parla di cifre che vanno da 20 a 50 euro per un trolley da 10-15 kg, a seconda della tratta e delle modalità di prenotazione. Più il bagaglio è pesante e più lunga è la tratta e ovviamente più si paga. Insomma si corre il rischio di dover fare rinunce durante la vacanza per aver speso cifre folli per il trasporto dei bagagli.

Risparmiare sul trasporto bagagli
Come risparmiare sul trasporto bagagli/ Ilovetrading

La cosa migliore ovviamente sarebbe viaggiare con il solo bagaglio a mano. Tuttavia non è sempre possibile soprattutto se la vacanza è lunga e se si viaggia con bambini. Se i bagagli sono tanti e pesanti un’opzione da valutare è farli arrivare direttamente a destinazione tramite un corriere. Con Tnt, per esempio, trasportare una valigia da 25 kg costa 26 euro in Italia, 50 in Europa, Gran Bretagna compresa. La tariffa include un’assicurazione sui danni fino a 500 euro. Non solo: tutti i pacchi vengono ritirati a casa e consegnati all’indirizzo indicato, quindi direttamente in albergo o all’alloggio preso in affitto per le vacanze.

Cosa fare se il bagaglio viene smarrito

Che fare poi se il bagaglio viene smarrito o arriva danneggiato? Secondo la Convenzione di Montreal il rimborso standard è di pochi euro per chilo. Per ottenere una somma più alta, sarà necessario provare che la valigia conteneva oggetti di valore come gioielli o opere d’arte: oggetti che difficilmente qualcuno porta con sé in valigia quando parte per le vacanze. In caso di danneggiamento bisogna poter dimostrare che la valigia non era già rovinata al momento della partenza. Dunque meglio fare qualche foto al bagaglio prima di imbarcarsi. Se il corriere prevede una copertura assicurativa, è anche bene leggere attentamente il contratto per capire quali documenti bisogna produrre per far valere i propri diritti. Occorre inoltre essere tempestivi: se alla consegna ci si accorge di un problema, meglio non firmare o sottoscrivere il modulo di consegna con riserva.