Le spese obbligate per le famiglie sono il 60% del totale, appena comunicato da Cgia

Le spese obbligate sostenute dalle famiglie italiane continuano ad essere in aumento e questo è un dato veramente triste.

Questi numeri sono stati appena comunicati dal centro studi di Cgia di Mestre. Il centro studi sottolinea come proprio le spese per il cibo per la casa e per i trasporti costituiscono il 59,6% di tutto ciò che le famiglie spendono nell’arco dell’anno. Sostanzialmente una famiglia fa una spesa mensile media di circa €2000.

Spesa famiglie CGIA
Spesa famiglie CGIA / I Love Trading

Su questi circa 2.000 euro ben 1.200 sono impiegati in acquisti praticamente obbligati. Le famiglie italiane spendono 425 euro al mese per la manutenzione della casa e per le bollette. Ben 511 al mese sono spese per il cibo e 265 euro al mese per la benzina oppure anche per i mezzi pubblici.

Famiglie italiane sempre più in difficoltà

Le spese obbligate mensili per le famiglie dal 2021 al 2022 sono aumentate in media di 171 euro. Quindi alla famiglia rimangono soltanto 815 euro al mese da spendere per abbigliamento, ristorazione, istruzione, sanità, cura della persona e svago. Dunque ancora una volta arrivano numeri molto pesanti sulla situazione economica delle famiglie italiane che sottolineano (se ancora ce ne fosse bisogno) come le famiglie italiane siano in condizioni sempre più precarie.

Tra l’altro proprio in questo 2023 potrebbe arrivare una durissima recessione e quindi tante famiglie italiane potrebbero trovarsi in condizioni ancora peggiori. E’ il caso di sottolineare come in Italia addirittura 5,6 milioni di cittadini siano in povertà assoluta e questa è un’emergenza che purtroppo i governi si rifiutano di affrontare efficacemente con misure incisive.