Casalinghe: la serenità sul futuro con solo 24 euro all’anno entro il 31 gennaio (tutte lo fanno)

Il lavoro delle casalinghe è un lavoro veramente ingrato.

Infatti le casalinghe lavorano 24 ore su 24 e hanno bisogno di mettere in campo tantissime competenze. Per questo lavoro continuo però non ricevono uno stipendio e non ricevono neppure una pensione. In altri paesi europei la situazione è molto diversa e lo stato sociale interviene al sostegno delle casalinghe così come di tanti altri soggetti più fragili della società.

INAIL
assicurazione casalinghe (I Love Trading)

Ma anche in Italia c’è una possibilità molto interessante per le casalinghe e i casalinghi. Infatti anche se decliniamo questo nome sempre al femminile in realtà sono tantissimi gli uomini che si prendono cura della casa e che mentre la loro compagna lavora svolgono quelle funzioni senza le quali la casa e i figli non potrebbero proprio andare avanti.

Un aiuto prezioso

Ma proprio per le casalinghe e i casalinghi arriva la possibilità di essere coperti dagli infortuni proprio come capita qualsiasi altro lavoratore. Pagando una cifra veramente limitata si possono avere tutte le protezioni del caso per quello che riguarda gli infortuni e vediamo di capire come funziona questa bella iniziativa. Come sappiamo a gennaio si sono tante scadenze fiscali e per esempio bisogna rinnovare l’ISEE, ma tra le tante scadenze di gennaio c’è anche un adempimento INAIL veramente importante.

Infatti entro il 31 gennaio bisogna iscriversi o anche rinnovare l’assicurazione obbligatoria contro gli infortuni domestici. Si tratta di una vera e propria polizza assicurativa che tutela il lavoro di chiunque si occupi in maniera stabile e a titolo gratuito dell’ambiente domestico. In sostanza l’assicurazione obbligatoria dell’INAIL è effettivamente una polizza assicurativa che copre tutte le casalinghe e tutti i casalinghi.

Una polizza INAIL

Questa polizza è veramente importante perché la casa per quanto sia accogliente è un luogo pieno di insidie. Infatti l’utilizzo di sostanze chimiche di oggetti taglienti ma anche e soprattutto il fuoco e l’elettricità possono essere delle gravi minacce. Non parliamo di tutte quelle volte che si rischia di cadere dalle scale oppure su un pavimento bagnato.

Ma anche gli sforzi fisici intensi e spesso repentini possono provocare tanti danni all’organismo. In sostanza i lavoratori domestici e i casalinghi sono sicuramente tra questi, sono esposti a tutta una serie di rischi che il legislatore tutela. D’altra parte le statistiche ci dicono che gli incidenti domestici purtroppo sono veramente numerosi e possono spesso portare anche all’invalidità permanente. In caso di infortunio l’INAIL riconosce una rendita diretta che può andare da 119 euro fino a un massimo di 1454€.

Non è soggetta a revisione periodica

Tra l’altro questa rendita non è soggetta a revisione periodica e quindi il grado di invalidità riconosciuto sarà fisso e costante nel tempo. D’altra parte questa assicurazione dell’INAIL contempla anche il caso in cui dall’infortunio derivi addirittura la morte dell’assicurata. In caso di morte l’INAIL corrisponderà una rendita a ciascuno dei superstiti aventi diritto. Proprio per questo alle casalinghe conviene pagare il premio annuale dell’assicurazione anche perché costa soltanto €24.

Assicurazione casalinghe
Assicurazione casalinghe / I Love Trading

Con soli 24€ all’anno tutte le casalinghe e i casalinghi saranno assolutamente coperte da ogni tipo di infortunio e questo andrà a vantaggio loro ma anche dei loro eventuali superstiti. Per pagare basta utilizzare l’avviso di pagamento contenuto nella lettera che la casalinga sicuramente ha già ricevuto e che si può versare entro il 31 gennaio. Se invece ci si deve iscrivere a questa assicurazione bisogna farlo sul sito dell’INAIL tramite lo SPID, la carta d’identità elettronica oppure la carta nazionale dei servizi. Una volta effettuata l’iscrizione sul sito dell’INAIL bisogna attendere l’email di conferma nella quale ci sarà il primo avviso di pagamento. Il pagamento si può effettuare letteralmente ovunque perché si può effettuare tanto in banca che alle poste che anche ai tabaccai o supermercati abilitati a questo genere di servizi e ormai sono tantissimi.