Chi siamo

Disclaimer

Privacy Policy

Vuoi un curriculum convincente, ci vuole la foto giusta: la guida utile per fare la scelta azzeccata

Foto dell'autore

Paolo Pontremolesi

Molti lavoratori si chiedono se sia opportuno o meno inserire la foto nel proprio curriculum. Vediamo in quali casi è consigliato.

Quando si invia un curriculum vitae a un’azienda, è importante mettere in evidenza le proprie competenze e le proprie qualifiche per far sì che il proprio profilo sia selezionato per il prossimo passo del processo di selezione. Tuttavia, spesso si trascura l’importanza della foto nel CV. In realtà, una foto ben scattata e adeguata può fare la differenza e rappresentare un valore aggiunto per il tuo profilo.

Molti candidati si chiedono se sia opportuno inserire la foto nel curriculum
Un CV con fotografia ti consente di mostrare il tuo lato migliore e attirare l’attenzione dei selezionatori – ilovetrading.it

In passato, i CV senza foto erano in voga, ma oggi si tende ad associare la fotografia ai documenti di presentazione personale. La tua esperienza e formazione sono importanti, ma non rappresentano l’unico fattore che incide sulle opportunità di lavoro. In genere, le aziende cercano anche un aspetto professionale del candidato.

Foto nel curriculum: pro e contro

In primo luogo, la foto nel CV permette di creare un’immediata connessione con il lettore. Il primo impatto è fondamentale, e la foto può aiutare a catturare l’attenzione del selezionatore, rendendo il CV più accattivante e professionale. Inoltre, la foto può aiutare a trasmettere un’immagine positiva di te stesso e della tua personalità. Un sorriso sincero e un’immagine curata possono fare la differenza nella percezione che l’azienda avrà di te.

In secondo luogo, la foto può essere un’opportunità per dimostrare la tua capacità di adattamento alle situazioni lavorative. Ad esempio, se sei un professionista che lavora in un settore formale come quello legale o finanziario, una foto formale, come una foto con un abito scuro e una cravatta, può essere più adeguata rispetto a una foto informale. Tuttavia, se ti candidi per una posizione in un ambiente meno formale come quello della moda o della creatività, una foto più informale può essere più appropriata. In ogni caso, è importante scegliere una foto professionale e non troppo eccentrica.

È importante scegliere una foto adatta per il curriculum
L’immagine scelta per il tuo curriculum deve essere adatta alla posizione per cui ci si candida o rischia di avere un effetto negativo – ilovetrading.it

Infine, la foto nel CV può essere un modo per dimostrare la tua attenzione ai dettagli e la tua cura nell’organizzazione del tuo profilo. Se hai scelto di includere una foto nel tuo CV, assicurati di scegliere una foto di qualità, ben illuminata e di buona risoluzione. Inoltre, assicurati che la foto sia adeguata alle dimensioni del documento, in modo che non risulti né troppo grande né troppo piccola.

Tuttavia, esistono anche situazioni in cui l’utilizzo di una fotografia nel CV non è consigliato. Se ci si candida ad un posizione in cui l’aspetto o la cura del CV non è importante, il selezionatore potrebbe ritenere la foto un dettaglio irrilevante e che anzi oscura o limita le informazioni necessarie alla sua valutazione. In questo caso, un curriculum senza fotografia può essere più efficace per evidenziare le tue qualifiche e le tue capacità.

In sintesi, la foto nel CV rappresenta generalmente un’importante opportunità per far emergere la tua personalità e trasmettere l’immagine professionale adatta alla posizione che stai cercando. Scegliere una foto adeguata e di buona qualità è un passo importante nella presentazione di te stesso in modo professionale e curato.

Impostazioni privacy