Taglio del cuneo fiscale: ecco quanto guadagnerai in più | Le nuove cifre in busta paga

Arriva finalmente il nuovo taglio del cuneo fiscale. Ecco quanto guadagnerai in più e quali saranno le nuove cifre in busta paga

Il governo Meloni ha emanato il nuovo decreto del Lavoro che ha introdotto importanti novità. Tra queste, è in arrivo un significativo taglio del cuneo fiscale, che promette di dare sollievo alle tasche dei lavoratori dipendenti.

Taglio cuneo fiscale
Grazie al taglio del cuneo fiscale potrebbe esserci un gran risparmio – Ilovetrading

In molti si chiedono quanto si guadagnerà in più con questa misura e nel resto dell’articolo mostreremo a quanto ammontano le cifre in busta paga. Il taglio del cuneo fiscale è una delle misure più attese dagli italiani e rappresenta un’importante promessa elettorale della Lega e di Fratelli d’Italia.

Quanto guadagnerai in più con il taglio del cuneo fiscale

La nuova manovra del governo riguardo il mondo del lavoro presto interesserà i contribuenti italiani. Grazie al taglio del cuneo fiscale, molti lavoratori potrebbero ricevere importi più alti in busta paga. Tuttavia, non tutti saranno interessati allo stesso modo e il livello di guadagno potrebbe variare in base al reddito e alla tipologia di lavoro svolto. Nel resto dell’articolo spiegheremo se e quanto si guadagnerà in più con il taglio del cuneo fiscale.

Taglio cuneo fiscale
Ecco quanto guadagnerai di più grazie al taglio del cuneo fiscale – Ilovetrading

Il Governo Meloni ha approvato il nuovo decreto del lavoro, il quale prevede un ulteriore taglio del cuneo contributivo per le retribuzioni medio-basse. Questo comporterà uno sconto sui contributi previdenziali per molti lavoratori e, dunque, un aumento dello stipendio netto in busta paga già a partire da luglio, e fino a dicembre 2023. Il taglio del cuneo fiscale ammonterà al 6% per chi ha redditi fino a 35 mila euro e del 7% per i redditi fino a 25 mila euro, producendo un “tesoretto” di circa miliardi di euro. La Leader di Fratelli d’Italia ha espresso soddisfazione per il più importante taglio delle tasse degli ultimi decenni.

Hanno quindi avuto il via libera quelle misure tanto attese per il lavoro e gli stipendi dei lavoratori italiani. Il taglio dei contributi previdenziali a carico dei lavoratori, che sarà di sette punti percentuali per i redditi fino a 25 mila euro e di sei per quelli tra i 25 mila ed i 35 mila euro lordi, comporterà interessanti aumenti in busta paga che potrebbero raggiungere quasi i 100 euro. Ad esempio, un lavoratore che guadagna 10 mila euro lordi all’anno potrebbe avere un aumento netto in busta paga di circa 45 euro al mese. Gli aumenti maggiori saranno per le retribuzioni più alte, che potrebbero avere un aumento di quasi 100 euro in più al mese.