Bonus luce e gas: arrivano i soldi in 30 giorni sul conto e devi chiederlo al gestore

Puoi avere soldi dal gestore e tante famiglie li stanno già chiedendo: ti arrivano su IBAN in circa 30 giorni.

Il bonus sociale è un ottimo aiuto per le famiglie che si trovino a dover lottare contro i rincari delle utenze. Ma alcune famiglie in Italia non soltanto si ritrovano sulla bolletta la dicitura “Non c’è niente da pagare” ma arrivano ad avere persino un saldo positivo. Cerchiamo di fare chiarezza. In Italia oltre al bonus sociale sulle bollette di luce e gas erogato dal Governo ci sono tanti bonus di natura locale.

Puoi avere soldi dal gestore luce e gas
Bonus luce e gas: arrivano i soldi in 30 giorni – ilovetrading.it

Le province e i comuni stanno aiutando le famiglie in difficoltà con bonus sulle utenze che possono in alcuni casi cumularsi a quelli statali. Ma in questi mesi gli italiani hanno ricevuto delle bollette elevate e non è infrequente il caso in cui si sia pagato così tanto nei mesi precedenti che si arrivi ad avere un saldo positivo sull’ultima fattura. Questo plus nasce semplicemente dal dislivello tra quello che la famiglia ha pagato nei mesi precedenti e il consumo reale.

Le fatture che danno diritto a ricevere danaro

Pochi sanno però che questi saldi positivi non devono essere necessariamente spesi sulle bollette successive ma possono essere anche monetizzati. Quando capita di ricevere le bollette con il segno meno davanti si tratta di soldi che noi abbiamo come credito nei confronti del gestore. Se ricevi una bolletta (per fare un esempio) da -400 euro vuol dire che hai una situazione tale da avere un credito di 400 euro.

Chiedi il credito al gestore
Il credito può essere monetizzato – ilovetrading.it

Oggi questo sta capitando a tante famiglie perché il Governo ha potenziato il bonus sociale sulle bollette e ci sono in più anche quelli locali. Proprio grazie a tutti questi bonus alle famiglie stanno arrivando bollette a credito. Il modo più semplice per scontare una bolletta a credito è quello di non fare niente e di averlo come sconto nelle fatture successive. Ma c’è la possibilità di vedersi monetizzare questo credito da parte del gestore. Fare questo non è difficile perché basta chiamare il numero verde e chiedere il rimborso.

Come si ricevono i soldi: IBAN e non solo

In genere nei 30 giorni lavorativi successivi, il rimborso dovrebbe arrivare proprio sull’IBAN che viene normalmente utilizzato per l’accredito tramite RID. Se non si usa questa modalità di pagamento si dovrà comunicare l’IBAN su cui ricevere la cifra durante la telefonata con il numero verde. Il rimborso in alternativa si può monetizzare anche con bonifico domiciliato presso un tabaccaio. Se non si procede con alcuna richiesta, la cifra sarà scontata nelle bollette successive.

Impostazioni privacy