Come comunicare l’Iban del conto corrente all’Agenzia delle Entrate per avere il rimborso 730

Per ottenere le detrazioni, una determinata categoria di contribuenti deve indicare all’Agenzia delle Entrate il proprio codice Iban.

Per ricevere le detrazioni con la Dichiarazione dei Redditi, bisogna attenersi a regole differenti, a seconda delle modalità di concessione dei benefici, stabilite dal Fisco.

rimborso IRPEF modello 730
Come comunicare l’Iban per il rimborso IRPEF sul Modello 730 (Ilovetrading.it)

I contribuenti che inviano il Modello 730 senza sostituto d’imposta otterranno il rimborso IRPEF spettante direttamente dall’Agenzia delle Entrate, che provvederà all’accredito dell’importo sul conto corrente. A tal fine, è necessario comunicare all’Ente il codice Iban. Senza tale adempimento, è più difficile procedere alle operazioni di conguaglio fiscale.

In alternativa, l’importo può essere emesso tramite altri titoli di credito da Poste Italiane. Stiamo parlando del cd. bonifico domiciliato, per mezzo del quale l’interessato può prelevare la cifra a cui ha diritto direttamente presso lo sportello di un Ufficio Postale.

In questo secondo caso, tuttavia, i tempi di rimborso saranno prolungati. È, dunque, più conveniente indicare il proprio Iban e ricevere l’accredito diretto sul conto delle somme spettanti. Quest’ultima operazione può essere effettuata telematicamente oppure compilando il Modulo cartaceo presso una qualsiasi agenzia dell’Ente di riscossione.

Vediamo come si effettuano tali passaggi.

Rimborso IRPEF senza sostituto d’imposta: come inoltrare l’Iban all’Agenzia delle Entrate

Se si intende comunicare il proprio Iban all’AdE in modalità telematica, è sufficiente accedere al portale Infoprecompilata. Concludere l’operazione è davvero molto semplice e richiede pochi passaggi.

iban rimborso irpef modello 730
La procedura per comunicare telematicamente il proprio codice Iban all’AdE (Ilovetrading.it)

Innanzitutto, bisogna accedere al sito attraverso le credenziali digitali personali SPID, CIE o CNS e selezionare il proprio Modello 730/ 2023.

Sull’Home Page, nella colonna a sinistra, è necessario cliccare sull’icona “Iban“, scrivere il codice del proprio conto corrente e premere il tasto “Salva“. A questo punto, comparirà un avviso da parte dell’Agenzia delle Entrate, per informare il contribuente che l’indicazione dell’Iban serve non solo per ottenere i rimborsi IRPEF, ma anche per procedere con il pagamento online delle tasse dovute.

Se si predilige la modalità telematica, si può indicare l’Iban per i rimborsi oltre che sul sito del Modello 730 precompilato anche effettuando l’accesso al Cassetto Fiscale.
In questo caso, nella pagina “La mia scrivania” bisogna andare su “Servizi per” – “Richiedere” – “Accredito rimborso e altre somme su c/c” e seguire i passaggi suggeriti.

Sul sito, inoltre, è specificato che, tramite tale servizio, è possibile comunicare le informazioni per ricevere non solo il rimborso ma anche per effettuare i pagamenti delle somme dovute.

I dati da inserire sono i seguenti:

  • codice Iban dei conti correnti italiani (formato da 27 caratteri alfanumerici) e dei conti correnti che rientrano nel circuito SEPA;
  • codice Iban e Bic per i conti correnti esteri che non appartengono al circuito SEPA.

Come si comunica il codice Iban presso le sedi dell’Agenzia delle Entrate?

I contribuenti che presentano il Modello 730 senza sostituto d’imposta possono comunicare l’Iban all’Agenzia delle Entrate, per ricevere il rimborso spettante, non solo online, ma anche in modalità cartacea.

In questo caso, devono recarsi presso uno degli Uffici dell’Ente di riscossione per richiedere, compilare e consegnare ad un funzionario il Modello cartaceo, sul quale indicare tutti i dati richiesti per procedere con l’accredito.