Redazione

Disclaimer

Privacy Policy

I supermercati ti fregano tanti soldi con l’acqua in fondo e le caramelle vicino alle casse

Foto dell'autore

Lorenzo Sarno

Ti sei mai chiesto perché le caramelle e l’acqua si trovano sempre vicino alle casse? Ecco in che modo ti stanno fregando.

Avete mai notato che i prodotti nei supermercati sono sempre posizionati nello stesso ordine? All’ingresso troviamo frutta e verdure, mentre andando verso la fine troviamo bibite, caramelle e altri prodotti simili. Tutto questo è studiato a puntino seguendo strategie di marketing, che segue regole ben precise basate su anni di osservazioni. Niente è lasciato al caso, e dobbiamo fare attenzione a cosa ci troviamo davanti per non cascare in queste trappole.

Supermercati fregatura fregando
Supermercati: ecco come ti stanno fregando – ILoveTrading

Gli studi dimostrano che vino e acqua, nello specifico, vanno messi in fondo. Il motivo? Semplicissimo: i liquidi pesano e riempire il carrello subito con prodotti pesanti causa più sforzo, portando il consumatore a spendere di meno. Mettendoli vicino alle casse il consumatore sarà più portato a spenderci soldi.

Parlando di casse, fondamentale parlare degli snack di fianco alle casse: caramelle, cioccolato e altri sfizi messi lì apposta per darci un anticipo di tutto il cibo che abbiamo appena acquistato, da mangiare appena usciti dal supermercato. E lì subentra il pensiero del “Ma sì, tanto costa poco”, e si esce dal supermercato con un dolcetto o una bibita di cui non avevamo davvero bisogno, ma ci “ricompensa” per lo sforzo della spesa.

Supermercati e psicologia: come ti fanno spendere di più

Ma lo studio psicologico dietro ai supermercati non si ferma lì, anzi: inizia direttamente all’ingresso, dove vediamo frutta e verdura. Questi tendono a essere i prodotti che costano di più, e se fossero piazzati più in là potremmo pensarci due volte. Mettendoli all’inizio, invece, non pensiamo troppo al costo non avendo ancora speso nulla. Questo ragionamento non accade con i liquidi; il nostro cervello sa che l’acqua è essenziale e difficilmente riesce a resistere a una bibita o una birra, mentre è molto più facile rinunciare a carote o lattughe, cibi che pochi trovano appetibili seppur necessari per un’alimentazione sana.

Supermercati psicologia
La psicologia dei supermercati copre ogni passo del percorso, dall’ingresso alla cassa – ILoveTrading

Insomma, dall’inizio alla fine, ogni scaffale è pensato apposta per guidare gli acquisti che faremo. Al centro degli scaffali, per esempio, troviamo le marche più famose e costose, visibili immediatamente e a portata di mano, mentre le marche più sconosciute o convenienti sono messe in basso, fuori vista. In alto, in genere, si trovano i prodotti imballati e nuovi. Tutte queste piccole decisioni ci influenzano inconsciamente, portandoci a spendere molto più di quanto avevamo in programma. Con questo in mente è importante fare molta attenzione durante la spesa, e pensare due volte prima di infilare qualcosa che non serve nel carrello.

Impostazioni privacy