Chi siamo

Disclaimer

Privacy Policy

Nuovi aiuti per anziani ed invalidi: richiedili subito ed hai tanti soldi con la delega fiscale

Foto dell'autore

Lorenzo Sarno

Arrivano nuove agevolazioni per anziani e invalidi. Ecco cosa devi sapere e come richiederle se rientri nelle categorie prescelte.

Arrivano cambiamenti per invalidità, accompagnamento e bonus per invalidi e disabili con la delega fiscale per la riforma. Quest’ultima è particolarmente attesa per le numerose novità in arrivo, che miglioreranno non solo tassazione e redditi con la revisione IRPEF, ma anche e soprattutto i cambiamenti a IVA, IRAP, IRES, detrazioni e altro. Ecco cosa possiamo aspettarci.

Agevolazioni anziani
Arrivano nuove agevolazioni e invalidi: ecco cosa aspettarsi – ILoveTrading

La riforma del Fisco non prevede, però, nessuna novità per pensioni di invalidità e indennità. Queste sono di competenza dell’INPS, che non è trattata dalla riforma del fisco, ma potrebbero comunque subire modifiche secondo l’impegno preso dal governo, riprendendo la linea dell’ex governo Draghi. A questo si aggiungono le novità già approvate con il nuovo Ddl Anziani, il primo passo verso la riforma della legge 104 e delle leggi sui disabili. Il provvedimento in questione porterà novità come:

  • interventi per la prevenzione della fragilità delle persone anziane;
  • riconoscimento del diritto degli anziani a cure palliative domiciliari e ospedaliere;
  • misure in auto dell’invecchiamento attivo e l’inclusione sociale, considerando anche il “turismo lento”;
  • aiuti a caregivers familiari;
  • integrazione di istituti per l’assistenza domiciliare integrata col servizio di assistenza domiciliare;
  • nuove forme di coabitazione solidale per anziani e abitazioni intergenerazionali, anche per case-famiglia e condomini solidali, aperti a familiari, volontari e prestatori di servizi sanitari o sociali;
  • istituzione di nuovo assegno unico universale per invalidi o disabili.

Questa novità è mirata principalmente agli anziani invalidi, sostituendo l’indennità di accompagnamento e altre misure di auto simili. Sarà da ora in poi modulata da persona a persona in base al livello di aiuto necessario, e potrà essere erogato sotto forma di denaro o servizi alla persona, come prestazioni di assistenza sociale o sanitaria gratis. L’assegno unico sarà assegnato ad anziani non autosufficienti, come previsto dalla misura già approvata dal governo Meloni, e arriverà nel 2024.

Riforma fisco: detrazioni e bonus

Quello che invece potrebbe cambiare sono le detrazioni e bonus per invalidi e disabili rispetto alla quota prevista attualmente. Non si sa ancora se le attuali detrazioni potrebbero confluire in un’unica misura di sostegno, come successo con l’assegno unico per i figli, o se saranno modulate per percentuali in base ai redditi. Entrambe le opzioni sono piuttosto probabili.

Riforma fisco
La riforma del fisco porterà a cambiamenti a detrazioni e bonus per gli anziani – ILoveTrading.it

È stato già ipotizzato un possibile schema di revisione delle detrazioni basato sui redditi, con detrazioni del 4 fino a 15.000 euro, 3% tra 15.000 e 50.000 e 2% tra 50.000 e 100.000 euro. In ogni caso ci sarebbero diverse detrazioni possibili, come quella del 19% della spesa sostenuta con IVA agevolata del 4% per l’acquisto di un’auto, o quella del 19% per spese di assistenza personale per persone non autosufficienti. I risultati effettivi si vedranno solo andando avanti.

Impostazioni privacy