Redazione

Disclaimer

Privacy Policy

Allarme bancomat: che sta succedendo e come evitare problemi in città e in vacanza

Foto dell'autore

Marina Nardone

Quando si è in vacanza si deve prestare attenzione al proprio Bancomat e a tutti i probabili allarmi. Ma vediamo cosa sta succedendo.

Potrebbe capitare di accorgersi che, al momento di un un prelievo in vacanza, il proprio Bancomat sia bloccato e che quindi non consenta di completare l’operazione di cui si ha bisogno. Ma cosa bisogna fare in questo caso? Ovviamente, come prima cosa, evitate di andare nel panico e mantenete la calma. Solo con una mente lucida, si potrà capire qual è la strada giusta da percorrere.

Cosa fare in caso di blocco del bancomat
Allarme bancomat- Ilovetrading.it

Infatti è bene sapere che gran parte di problematiche legate al blocco di un Bancomat si possono risolvere in modo semplice e veloce. Cercheremo quindi di spiegarvi il percorso da seguire per sbloccare la carta e continuare a utilizzarla quando si è in vacanza.

Diverse sono le motivazioni di un blocco a partire dall’aver inserito il codice PIN errato per tre volte consecutive oppure dalla presenza di problemi di connessione con la banca. Si tratta di un episodio che si può verificare se la propria carta è scaduta o se ci sono problemi con il conto bancario. Detto ciò, come sbloccare il proprio Bancomat?

Come si effettua lo sblocco del Bancomat

Dopo aver capito le cause di un blocco della carta Bancomat, vediamo come risolvere questo problema.

Cosa fare in caso di blocco del bancomat
Prelievo al bancomat- Ilovetrading.it

Nel caso in cui il Bancomat sia stato bloccato a causa di un PIN errato, si dovrà verificare di aver inserito la password corretta. Nel caso in cui non si è certi, ci si dovrà mettere in contatto con la banca e farsi dare un nuovo codice.

Se invece ci sono problemi di connessione con la banca, si dovrà chiedere supporto alla banca in quanto, molto probabilmente, il tutto è dovuto a problemi tecnici. Bisogna poi verificare che la propria carta sia valida e che non vi sia nessun problema con la banda magnetica né tanto meno che sia scaduta.

E ‘importante verificare anche il saldo del proprio conto bancario per essere certi che non ci siano problemi in questo senso. Ognuna di queste cose deve essere verificata mettendosi in contatto con il servizio clienti della propria banca.

Nel caso in cui si siano effettuati tutti i controlli appena indicati e il bancomat è ancora bloccato, bisognerà chiamare la banca e chiedere assistenza. Ci sono situazioni in cui bisognerà attendere un po’ di tempo per lo sblocco per ragioni di sicurezza, un qualcosa che si verifica se si sono registrati dei tentativi di accesso privi di autorizzazione. In questi casi, il blocco ha una durata di 24 ore ma, se questo persiste, bisogna sempre chiedere supporto alla banca.

Impostazioni privacy