Conto deposito libero o vincolato: alcuni convenientissimi ed altri stangata da evitare

Non è facile scegliere tra un conto deposito libero o vincolato, perché alcuni sono davvero convenienti, altri meno. Ecco alcuni consigli utili.

Viviamo un periodo di inflazione alta, con i risparmiatori che preferiscono mettere i propri soldi in un conto deposito invece che tenerli nel conto corrente.

Soldi
Conto deposito libero o vincolato-ilovetrading.it

Così, cercano le offerte migliori sul mercato per avere un posto sicuro dove mettere il denaro e poterlo usare quando serve, senza perdere niente.

Ma come si fa a trovare il conto deposito migliore di tutti? Ecco dei consigli che vanno bene per ogni esigenza.

La ricerca del miglior conto deposito rappresenta un’impresa non sempre agevole: l’offerta di prodotti finanziari è ampia e variegata.

Tuttavia, prima di procedere alla scelta, è necessario acquisire una conoscenza approfondita della materia. Il conto deposito costituisce una forma di investimento che consente di depositare i risparmi e di mantenerli al sicuro, generando un tasso di interesse variabile.

Tale soluzione risulta particolarmente vantaggiosa per coloro che hanno a disposizione un surplus di liquidità sul proprio conto e che intendono evitare di incorrere in costi bancari.

Il conto deposito, infatti, non prevede alcun costo aggiuntivo, ad eccezione della tassazione sugli interessi, e consente di ottenere, alla scadenza del termine, gli interessi concordati sulla somma inizialmente versata.

Ci sono due tipi di conto deposito: uno vincolato (che fa guadagnare di più) dove il denaro rimane bloccato fino alla scadenza, e uno libero (che fa guadagnare meno) dove si possono prelevare i soldi in qualsiasi momento.

Conto deposito libero o vincolato? Ecco alcuni consigli

Ora che si sa la differenza tra conti deposito liberi e vincolati, ecco dei consigli per trovare il conto deposito più conveniente.

Investimento
Investire i soldi in un conto deposito-ilovetrading.it

Prima di tutto, non fidarsi di banche che non si conoscono e scegliere una delle banche italiane più solide per investire i soldi. In questo modo, l’investitore sarà certo che il suo denaro sarà al sicuro e l’istituto sarà affidabile.

Occhio ai tassi di interesse troppo alti. In questo periodo è praticamente impossibile trovare un interesse sopra il 4-5%.

Quindi, se propongono un tasso più alto, potrebbe essere una truffa. Meglio confrontare le offerte delle Banche e scegliere quella che fa per le proprie esigenze personali. Ci sono anche dei siti web affidabili che aiutano a fare il confronto.

Un altro utile consiglio è quello di decidere subito quanto si vuole mettere nel conto deposito, così si può scegliere tra le opzioni (libero o vincolato), durate (3, 6, 12, 24, 36 mesi) e tassi di interesse.

Niente aspettative di fare tanti soldi, perché il conto deposito è solo per risparmiare, non per fare investimenti veri. Quindi il guadagno sarà meno rispetto ad altre tipologie di investimento.

Impostazioni privacy