Avviso Agenzia delle Entrate per i forfettari: ancora pochi giorni per la regolarizzazione

Attenzione all’ultimo avviso dell’Agenzia delle Entrate rivolto ai forfettari: contiene le indicazioni per effettuare la regolarizzazione

C’è ancora poco tempo per effettuare la regolarizzazione e per tale motivo l’Agenzia delle Entrate ha inviato una comunicazione alle categorie interessate da questa procedura. La regolarizzazione riguarda i forfettari, ovvero le Partite Iva in regime agevolato i cuoi ricavi o compensi percepiti non risultino superiori a 85mila euro (il superamento del valore soglia implica l’esclusione dal regime forfettario a partire dall’anno successivo).

Agenzia delle entrate, avviso per regolarizzazione forfettari
Attenzione all’ultima comunicazione dell’Agenzia delle Entrate per i forfettari (ilovetrading.it / fonte ansa)

Ed è stata ‘descritta’ nel provvedimento n 325550 del 19 settembre in merito ai forfettari del quadro RS del Modello Redditi PF 2022. Vediamo dunque che cosa bisogna fare.

Agenzia delle Entrate, attenzione al messaggio per la regolarizzazione dei forfettari

I dati inseriti nel modello Redditi Persone Fisiche, con specifico riferimento a quello relativo al periodo d’imposta 2021, sono stati usati dall’Agenzia delle Entrate per verificare se siano stati o meno inseriti i cosiddetti elementi informativi obbligatori che, ai sensi del comma 73 della legge n. 190 del 23 dicembre 2014 e successive modificazioni sono richiesti ai soggetti che hanno applicato il regime agevolato. Si tratta di informazioni che i contribuenti che hanno effettuato la compilazione della sezione II del quadro LM devono aver inserito nel modello Redditi PF ai righi compresi tra il 375 e il 381.

Come regolarizzare con ravvedimento operoso
Regolarizzazione forfettari, invio comunicazione via pec o nel cassetto fiscale (ilovetrading.it / fonte ansa)

A che non dovesse averlo fatto l’Agenzia sta chiedendo di effettuare quanto prima la regolarizzazione. Mettendo a disposizione le informazioni necessarie a risolvere l’anomalia riscontrata. Attenzione dunque: la comunicazione è stata inviata agli interessati via PEC ma è disponibile anche nel cassetto fiscale dell’Agenzia delle Entrate, previo login. E contiene dati come il codice fiscale ed il cognome e nome del contribuente nonché il numero identificativo e la data della comunicazione oltre al codice dell’atto e al periodo d’imposta. Infine sono riportati data e protocollo telematico del modello Redditi 2022 Persone Fisiche trasmesso relativo al periodo di imposta 2021.

Che cosa bisogna fare in tempi rapidi

I contribuenti avranno anche la possibilità di chiedere informazioni all’Agenzia delle Entrate mediante gli intermediari che si occupano della trasmissione delle dichiarazioni. Regolarizzare la posizione è possibile mediante ravvedimento operoso, come descritto nell’articolo 13 del decreto legislativo 18 dicembre 1997, n. 472. Sarà sufficiente presentare una dichiarazione integrativa; le sanzioni saranno applicate in misura ridotta e varieranno anche sulla base dei tempi con i quali il contribuente effettuerà la regolarizzazione.

Impostazioni privacy