Maxi stangata europea sulla casa “Non finiremo mai di pagare” le nuove tasse sono abnormi

Arrivano le nuove sanzioni sulla casa: chi non rispetta le nuove regole rischia di pagare tasse davvero salatissime. Ecco cosa devi sapere.

Arriva la prossima riunione della Direttiva UE riguardo l’efficienza energetica, anche nota come Direttiva case green. Questa imporrà a tutti gli Stati dell’Unione Europea di migliorare il consumo energetico degli edifici residenziali. A partire dal 2028 tutti gli edifici di nuova costruzione dovranno essere a zero emissioni. Che succede, quindi, per quelli già esistenti? Verrà imposta una ristrutturazione che richiederà di raggiungere una certa classe energetica. Entro il 2030 tutte le residenze dovranno raggiungere la classe E, per poi passare alla classe D entro il 2033. Questo processo continuerà fino al 2050 per raggiungere le zero emissioni. Gli edifici non residenziali, invece, dovranno sbrigarsi ancora di più, partendo con la classe E nel 2027.

Sanzioni casa
Arrivano nuove sanzioni sulla casa se non rispetti le nuove regole – ILoveTrading.it

Secondo i dati dell’ENEA oltre 11 milioni di immobili sonno sotto la classe D al momento. Saranno quindi richiesti enormi costi di ristrutturazione, tanto che l’Italia si è dimostrata contraria alla direttiva al momento del voto. La Direttiva, al momento, non fa distinzione sulla localizzazione dell’intervento, che crea molti dubbi applicativi con l’assenza di precisazioni per Stato e Regione. Per esempio in Sardegna oltre 140.000 unità sono in classe energetica G, e secondo le regole imposte finora dalla Direttiva il numero di immobili da ristrutturare sarà enorme, con valori annui ben oltre quelli del superbonus degli ultimi anni.

Direttiva Case Green: le sanzioni

Lo spirito della Direttiva è sicuramente lodevole, e ridurre l’impatto ambientale delle case migliorando il comfort dei cittadini è certamente una buona idea. Ci vuole, però, moderazione, perché la quantità di soldi richiesta è enorme. Fortunatamente essendo una Direttiva è possibile richiede deroghe e modifiche. Ci vorrà molto tempo, e partire col piede giusto è importante, possibilmente intervenendo con incentivi rispetto al superbonus 110%, altrimenti rischiamo di finire male.

Case Green
Ecco che sanzioni impone la direttiva Case Green – ILoveTrading.it

Al momento la Direttiva non prevede sanzioni pecuniarie, ma è assolutamente vietata la vendita o l’affitto degli immobili non in norma. Questo potrebbe cambiare molto a breve, visto che sta per arrivare la prossima riunione di
Parlamento, Consiglio e Commissione UE. La riunione è “open ended”, che vuol dire che non ha limiti di tempo per raggiungere un accordo, e l’argomento di discussione è proprio l’introduzione di sanzioni. Questo sarebbe devastante per l’Italia nelle sue condizioni attuali, quindi non resta che vedere come reagirà il Parlamento nella discussione.

Impostazioni privacy