Redazione

Disclaimer

Privacy Policy

Spazzole e pettini saranno come nuovi con questo metodo facile e veloce per ripulirli da polvere e capelli 

Foto dell'autore

Federica Ermete

Quando ci spazzoliamo i capelli, è importante usare strumenti e accessori puliti. Pettini e spazzole andrebbero infatti lavati regoalrmente. In pochi ci pensano e, altrettanto in pochi lo fanno. Il metodo è davvero semplice. Spieghiamo come fare in questo articolo. 

Quando si parla di pulizie, si tende a pensare ai vetri e ai pavimenti, all’igiene di bagno e cucina e a rimuovere la polvere da mobili e suppellettili. Tuttavia, spesso, si compiono errori madornali. Ci dimentichiamo infatti della pulizia di alcuni accessori o dettagli. Sorvoliamo ad esempio su oggetti che maneggiamo quotidianamente. Pensiamo ad esempio al telecomando, alle chiavi, alla tastiera del computer… E poi ancora al telefonino, agli interruttori della luce e alle maniglie delle porte. Sono luoghi apparentemente insignificanti, ma su cui si accumulano un sacco di germi e batteri, veicolo di potenziali malattie.

Spazzole e pettini saranno come nuovi! Vediamo come pulirli

Giorno dopo giorno, con il continuo uso, spazzole e pettine si riempiono di capelli, di forfora e di residui unti e grassi rilasciati dalla nostra cute. Pettinarci ogni mattina con spazzole e pettini non ben puliti né igienizzati, è dannoso e rovina anche la lucentezza dei nostri capelli. Se dopo lo shampoo ci pettiniamo con attrezzi sporchi e unti, il nostro lavaggio sarà subito vanificato. Vediamo allora come procedere con la pulizia di spazzole, pettini e di altri accessori utili per la nostra hair styling quotidiana.

In primo luogo, cominciamo ad eliminare manualmente i capelli impigliati fra i denti. Nel frattempo, preparare una vaschetta riempiendola con dell’acqua calda e 1 cucchiaio di bicarbonato di sodio ben sciolto. Immergere dunque spazzole e pettini. Lasciare a bagno  per circa 10 minuti. Dopodiché, scolare i pettini e le spazzole. Prendere un vecchio spazzolino da denti che non si usa più, e strofinare con pazienza e cura meticolosa fra i singoli spazi. Una volta conclusa questa operazione di precisione, procedere con un nuovo ammollo in acqua e bicarbonato. E, infine, procedere con il risciacquo utilizzando solo acqua pulita. Volendo, nel caso di capelli e cute particolarmente grassi, durante la fase di ammollo, aggiungere all’acqua e bicarbonato anche qualche goccia di aceto, dalle proprietà sgrassanti.

La fase di asciugatura

Prima di poter utilizzare le spazzole e i pettini appena lavati, occorre aspettare che siano completamente asciugati. Utilizzare questi accessori ancora umidi, infatti, rovina la piega dei capelli inumidendoli. L’asciugatura ideale è all’aria aperta. Tuttavia, se non si la possibilità di aspettare, una tecnica furba è quella di asciugare spazzole e pettini appena lavati usando il phon, impostandolo però sul getto di aria fredda. Utilizzando l’aria calda, si andrebbero a rovinare le setole.

E così, con questi pochi e semplicissimi passaggi, spazzole e pettini saranno come nuovi!
Questo trattamento andrebbe eseguito mediamente 1 volta a settimana.

Lettura consigliata

Come far durare più a lungo la mimosa, il profumatissimo fiore giallo simbolo della festa della donna

Gestione cookie