I dati sulla disoccupazione ci dicono che i lavori tradizionali non esistono più. dobbiamo creare noi lavori nuovi

Confcommercio rende noti dei dati molto tristi la perdita di giovani occupati negli ultimi 20 anni è stata veramente forte. Si deve giungere alla conclusione che le politiche per l’occupazione dell’ultimo ventennio siano state un completo fiasco.

Disoccupazione giovanile
Disoccupazione giovanile

Questi sono i dati che emergono dallo studio di Confcommercio. Molte le cause di questo tracollo. Da un lato sicuramente c’è l’impatto delle nuove tecnologie che è sul sistema Italia è a saldo negativo. Difatti l’Italia mentre langue sul fronte della ricerca, tuttavia importa dall’estero quelle piattaforme e quei sistemi innovativi che per forza di cose rendono obsoleti tanti posti di lavoro. Si pensi solo all’impatto di Amazon sulla di piccola distribuzione. Poi ci sono cause strutturali intestine al paese ed una crisi strisciante che al sud sembra senza fine.

Un bilancio pesantissimo

I numeri presentati da Confcommercio sono molto negativi. Nel periodo esaminato tra il 2000 e 2019 i giovani occupati sono scesi di 2 milioni e mezzo di unità.  Una perdita per tutti. Una perdita per il paese, per la coesione sociale e per il PIL, ma soprattutto una perdita per tutti quei giovani che oggi si trovano in affanno e che domani quasi certamente non riusciranno ad accedere alla pensione. Un altro dato colpisce e forse dipinge con più nitidezza il clima che si respira nel paese. La percentuale di giovani che non lavorano neppure cercano un’occupazione è giunta al drammatico valore del 50%.

Leggi anche: Flavio Briatore, un patrimonio sufficiente per questa vita e un paio di altre: le ultime stime sono impressionanti

Il Piano nazionale di ripresa resilienza varato dal governo è oggi sotto gli occhi degli analisti anche e soprattutto sul drammatico fronte della disoccupazione giovanile. Carlo Sangalli presidente di Confcommercio invita il governo a varare riforme per aiutare l’imprenditoria giovanile sia con aiuti, che con la formazione che con la semplificazione.

Leggi anche: Bancomat, addio al prelievo di contanti. Per alcuni cambia tutto

345.000 i giovani emigrati negli ultimi 10 anni. Il sistema deve fare qualcosa per tornare quello delle valigie di cartone.