Se hai strategia e talento, il lavoro di allenatore offre tante opportunità occupazionali

Quanti italiani vorrebbero lavorare nel mondo del calcio, magari essere dei campioni di questo sport amatissimo. Ma un lavoro che non ha limiti di età e nemmeno di prestanza fisica, ma richiede tanta testa ed esperienza è quello dell’allenatore.

L’allenatore deve saper preparare atleticamente ragazzi ma anche saperli motivare. Deve saper accompagnare un team ad affrontare le sfide di ogni partita e deve saper fare di tanti ragazzi con storie magari diverse, con abilità diverse una vera squadra che funziona come un orologio ben oliato. Quando l’allenatore si trova ad allenare i ragazzi molto giovani la sua figura assomiglia un po’ a quella dell’educatore. Importante avere capacità di pianificazione e di organizzazione delle competizioni degli incontri. Inoltre è fondamentale avere l’occhio lungo saper riconoscere i talenti e saperli valorizzare.

Un percorso ricco

Il lavoro dell’allenatore oggi si è molto professionalizzato e ci sono delle lauree che sicuramente preparano al meglio per questo importante compito. Innanzitutto la laurea in Scienze delle attività motorie e sportive è certamente indicata per assorbire quella preparazione utile alla squadra. C’è anche la laurea di scienze e tecniche avanzate dello sport che è particolarmente valida. Ma oltre la formazione universitaria è davvero fondamentale l’esperienza sul campo. Infatti vi sono persone tecnicamente molto preparate, ma che non riescono a trasmettere la giusta motivazione i ragazzi o non riescono a utilizzarli strategicamente sul campo nel modo migliore. Le Federazioni assorbono gran parte degli allenatori di calcio. E’ importante notare che l’allenatore per la federazione è un professionista che stipula un contratto con la Federazione stessa.

Leggi anche: Su TikTok i ragazzini fanno di tutto, ma le troppe polemiche lo costringono ad una stretta

Ma non mancano quegli allenatori che decidono di fare da soli: di creare da soli il loro gruppo. In effetti un buon allenatore di calcio può creare attorno a sé una associazione sportiva che lo trasforma così in un imprenditore.

Leggi anche: Buone notizie: le Partite Iva possono non pagare i contributi e prendere il bonus ISCRO

Il sogno quello di approdare ad un club quindi diventare un allenatore come quelli che vediamo in TV nei grandi incontri è il sogno di ogni allenatore, ma è anche il culmine di un percorso di alto livello.