Una chicca da professionisti: investire sull’oro e sulla blockchain in un colpo solo e col massimo della privacy

Unire due cose che sembrano lontanissime… Ecco come. I prodotti blockchain si stanno moltiplicando di un ritmo forsennato.

È possibile declinare la blockchain in un’infinità di modi e di conseguenza tra non fungible token e criptovalute che spuntano come funghi davvero c’è l’imbarazzo della scelta. Ovviamente non tutti i progetti sono solidi e sensati è davvero l’invito è quello a ponderare tutto con estrema calma. Tuttavia tra questi tanti progetti c’è uno che ci sentiamo di segnalarvi per la sua originalità. Innanzitutto mette insieme due realtà che di solito sembrano escludersi vale a dire loro è la blockchain. In secondo luogo è uno strumento che offre la discrezione tipica della blockchain ma allo stesso tempo la stabilità tipica dell’oro. Come è possibile? Si tratta di un prodotto per certi versi simile alle cosiddette stablecoin, vale a dire criptovalute ancorate a Valori di monete o di commodities o altro.

Stabilità e discrezione, forse troppa

Dunque criptovalute che non vedono fluttuare i loro valori maniera isterica come le altre. Infatti questo prodotto è proprio un prodotto blockchain ancorato al valore dell’oro. Perché è indicato un prodotto del genere? Sicuramente per chi vuole puntare sul metallo giallo ed in questi tempi di grande incertezza sicuramente non sbaglia ma con la discrezione è la velocità di spostamento tipiche della blockchain.

Leggi anche: Bitcoin è vecchio: LCX fa +300% e vola grazie alla DeFi

AABBG è il nome del token ed a svilupparlo è Core State Holdings, Corp (CSHC). Se il prodotto in se stesso è interessante, non è esente dalle perplessità e forti che accompagnano il mondo crypto.

Leggi anche: Funzionari e dirigente dell’Asp di Messina creano truffa milionaria ai danni del SSN

Un mondo bizzarro che offre in sostanza tante garanzie tecniche grazie all blockchain ma poi poche garanzie reali di solvibilità in caso le cose vadano storte. Insomma l’invito alla prudenza è davvero obbligatorio.