Bankitalia e Corte dei Conti vogliono l’Imu sulla prima casa. Proprietari preoccupati

La denuncia viene dalle associazioni che tutelano i proprietari di immobili.

La prima casa costituisce l’80% del patrimonio immobiliare italiano e tassarla sarebbe un autentico massacro per gli italiani già duramente provati da una tassazione esorbitante e da un quadro economico quantomeno preoccupante. Sono le associazioni dei proprietari di case e su tutte l’ARPE a lanciare questo grido d’allarme. Le rassicurazioni del governo non le giudicano positivamente e non le giudicano credibili. Per ARPE le dichiarazioni di Draghi secondo il quale non vi saranno reali rincari per i cittadini sono soltanto un modo per allontanare l’attenzione dei media e dei proprietari di case dai rincari che invece puntualmente arriveranno.

Due istituzioni troppo influenti la vogliono

Ma ciò che spaventa maggiormente ARPE è che sia la Banca d’Italia che la Corte dei Conti hanno definito l’assenza dell’IMU sulla prima casa un’anomalia italiana ed un’anomalia da correggere. Se istituzioni così importanti e così pesanti nel definire le scelte economiche del Paese si esprimono in questi termini quante speranze concrete ci sono che si possa evitare la reintroduzione della tassa sulla prima casa? È questa la domanda che si pone ARPE in modo assai provocatorio. Ma anche preoccupato. Infatti secondo loro la riforma del catasto andrà di pari passo con una introduzione della tassa sulla prima casa. Poiché in definitiva il governo anche al netto delle varie comunicazioni rilasciate ai giornalisti difficilmente non terrà conto delle indicazioni della Banca d’Italia. Così come difficilmente potrà ignorare la Corte dei Conti per il ruolo che ricoprono.

Leggi anche: Tesla fa flop sull’energia solare ed è condannata per violenza razziale

Ciò che spaventa è che il Ministro Franco ha più volte sottolineato come per recuperare i soldi spesi con i bonus ci sia bisogno di fare cassa e di rimettere in ordine un debito pubblico appesantito dal covid.

Leggi anche: Putin sgonfia il caro energia. Forse le bollette possono scendere

Inoltre le associazioni dei proprietari denunciano come sulla prima casa già ci siano tante e troppe imposte nascoste.

Impostazioni privacy