Wall Street, effetto Omicron: borsa crolla e farmaceutici volano

La nuova variante Covid denominata Omicron si è abbattuta come un ciclone sulle borse di tutto il mondo.

La borsa USA non fa eccezione. È stata letteralmente travolta da una pioggia di vendite e come era prevedibile soltanto i farmaceutici stanno andando bene. Ma perché la variante Omicron spaventa tanto le borse? E cosa potrebbe succedere? La variante Omicron è ancora in parte misteriosa. Non è del tutto chiaro il quadro completo delle caratteristiche di questa variante. Tuttavia sicuramente è molto minacciosa ed è molto probabile che riesca ad eludere i vaccini. I mercati temono fortemente dei nuovi lockdown in Europa ed a seguire anche nuovi lockdown negli Stati Uniti.

Timore di blocchi

La produzione mondiale in questi mesi ha provato a riprendersi dalla mazzata del covid è stato un percorso non facile perché funestato dalla dall’inflazione che rialzava la testa, ma anche dalla grave crisi della supply chain. Le filiere produttive con difficoltà stavano facendo ripartire l’economia mondiale. Tuttavia la quarta Ondata ha già costretto al lockdown Austria ed Olanda. Con l’arrivo della variante Omicron, poi, esiste la concreta possibilità che i lockdown si diffondano a macchia d’olio in tutta Europa e che ad un certo punto arrivino anche a lambire Usa e Cina. Inutile dire che gli effetti di uno scenario del genere sarebbero tremendi. La produzione tornerebbe ad incepparsi e la crisi della supply chain andrebbe letteralmente fuori controllo.

Leggi anche: Delusione Bitcoin: se fosse rifugio, col panico di ieri avrebbe dovuto salire

Intanto si cominciano a chiudere i voli ed il Sudafrica lamenta di essere stato ingiustificatamente isolato dal mondo. Ma la paura è tanta.

Leggi anche: Addio al bonus 100€ (ex bonus Renzi). Vediamo da cosa sarà sostituito

Le borse sono in profondo rosso perché stanno scontando in anticipo la prospettiva di una produzione mondiale che torna a bloccarsi e di consumi e distribuzione che tornano a contrarsi.