I guru delle materie prime: i rincari li stanno rendendo ricchi

Vediamo chi sono i guru che commerciano sulle materie prime e che oggi grazie all’inflazione si stanno arricchendo.

Le materie prime sono un genere di investimento molto particolare. Investirci è difficile perché bisogna essere esperti e per molti sono persino un investimento noioso. Infatti spesso le materie prime hanno andamenti ondivaghi ed interlocutori alle volte per mesi oppure per anni. A chi è abituato ai soldi facili delle criptovalute, gli investimenti materie prime sembrano noiosi e contorti. Eppure l’inflazione marcata che sta colpendo tutto il mondo ha fatto tornare prepotentemente in auge questo tipo di investimento. In effetti molti trader di materie prime sono riusciti a mettere in campo guadagni notevolissimi da questi rincari. E non si creda che si stia parlando soltanto del petrolio. Alluminio, rame, caffè, frumento, grano: l’elenco è quasi infinito. I rincari delle materie prime stanno davvero rendendo ricchi questi Trader ma c’è un insidia nascosta in tutto ciò. Già in passato vi avevamo messo in guardia dal improvvisarsi trader di materie prime.

Un investimento da capire

Ma inevitabilmente con i forti rincari, questo settore sta attraendo tanti investitori. Di conseguenza ci sentiamo di sottolinearvi con grande forza che investire in materie prime è un tipo di investimento particolarissimo e che richiede un’esperienza ed una conoscenza assai consolidate. È comprensibile che oggi chi riesce a mettere a segno lauti guadagni con i rincari del caffè o del rame sia invidiato da chi invece vede le borse e le criptovalute entrare in una strana spirale di sfiducia. Ma allo stesso tempo le specificità di questo particolarissimo mercato non vanno assolutamente sottovalutate. Per difendersi dai rincari, un bene di rifugio classico è il mattone. Al prossimo articolo vediamo come investirci con piccole cifre.

Leggi anche: Guadagna subito investendo nel mattone (anche piccole cifre) tramite ETF

Ma sta suscitando forti perplessità la BCE che continua a sostenere che non farà nulla contro i rincari.

Leggi anche: Choc BCE: continua a sostenere che non farà nulla contro l’inflazione

Insomma, l’inflazione non può che dominare il dibattito finanziario del momento.