Amazon: multa da 1,1 miliardi. Vediamo se è ancora un buon affare

Amazon ha subito una multa notevole, addirittura 1,1 miliardi. L’accusa è quella di posizione dominante.

L’autorità accusa il colosso di avere avvantaggiato la propria rete di logistica a svantaggio degli altri venditori. È stata l’antitrust italiana a stangare Amazon e secondo l’autorità, i venditori concorrenti hanno visto la propria logistica penalizzata dalla forza di Amazon. Ma vediamo in concreto che cosa ha fatto Amazon per meritarsi questa pesantissima sanzione. In sostanza i venditori terzi che vendono su Amazon sarebbero stati sottoposti ad una serie di discriminazioni che avrebbero reso i loro prodotti meno concorrenziali, ma anche meno visibili rispetto a quelli proposti direttamente da Amazon. Le dimensioni di Amazon ed il suo ruolo di quasi monopolista del mercato lo pongono spesso in situazioni limite e questa non è certamente la prima multa colossale che riceve. Ma gli investitori si chiedono se Amazon sia ancora un buon titolo sul quale puntare.

Crescerà ancora?

Al netto delle critiche sulla sua posizione dominante e sulle pratiche di lavoro discutibili, Amazon resta un’azienda forte con ampie prospettive di crescita. Tutti gli analisti sono convinti che Amazon beneficerà della attuale situazione pandemica e che, anche guardando oltre la pandemia, si sta posizionando bene per continuare a crescere con costanza. Molti investitori sono attratti da questa azienda che cresce e convince, ma bisogna stare attenti. Il web pullula di offerte di investimento su Amazon che non necessariamente provengono dal colosso dell’e-commerce e potrebbero rivelarsi truffaldine. Il fatto è che Amazon ha creato una vera e propria galassia legata all’e-commerce e spesso orientarsi non è facile. Ve ne parliamo all’articolo sotto.

Leggi anche: È vero che si può guadagnare tanto con Amazon, ma attenzione alle truffe

Sempre a proposito di grandi aziende USA che vincono in borsa, all’articolo seguente vi raccontiamo come Netflix stia cambiando pelle e possa essere un ottimo investimento.

Leggi anche: Guadagnare con Netflix: l’abbonamento te lo pagano loro

In definitiva la grossa multa comminata ad Amazon non muta la forza di questo titolo.