Da gennaio stangata su tutto, persino sull’acqua minerale: ecco di quanto

Rincaro generalizzato e per gli italiani è allarme.

Guai a credere che l’inflazione sia un fenomeno transitorio o limitato a pochi beni. Se fino ad oggi si è parlato di energia elettrica e di benzina, ormai non c’è più nessun bene di consumo che si salvi dall’inflazione. Caffè, pane… i rincari sono ovunque e adesso giunge la notizia del rincaro persino sull’acqua minerale. Sarà un rincaro del 15%, ma c’è chi dice che potrebbe arrivare anche al 30 o al 40%. È tutto legato ai rincari delle materie prime e le aziende mettono le mani avanti. Le aziende che producono acqua minerale così come quelle della panificazione o del caffè non ci stanno a fare la parte dei cattivi. In realtà loro da mesi assorbono aumenti tremendi sul fronte delle materie prime. Ma ormai sono costrette a scaricarli sull’utente finale.

Persino sull’acqua minerale

Infatti molte aziende legate all’acqua minerale così come al caffè sostengono che se non trasmettono gli aumenti all’utente finale sono costrette a chiudere. Un’azienda normalmente cerca di evitare di fare alzare i prezzi dei suoi prodotti, ma quando le materie prime arrivano ad aumentare veramente troppo ecco che i rincari diventano inevitabili. Dunque da gennaio dobbiamo renderci conto che pagheremo tutto di più: il pane, il caffè, l’acqua ma sostanzialmente tutto quello che troviamo al supermercato. Infatti le associazioni dei consumatori stanno sottolineando come tanti si stiano spostando dai tradizionali supermercati verso i discount. Anche chi sino ad oggi aveva sempre snobbato i discount, oggi inizia a frequentarli e da gennaio sicuramente il fenomeno si intensificherà.

Leggi anche: Bonus mobili 2022: ecco come cambia e a cosa stare attenti

Risparmiare è davvero fondamentale di questi tempi e tanti certamente torneranno a bere l’acqua del rubinetto.

Leggi anche: Inflazione: incubo per il risparmio, ma difendersi si può

Ricordiamo comunque che in Italia, l’acqua erogata dagli acquedotti è di ottima qualità e dunque, almeno da questo punto di vista risparmiare sarà possibile.