Luce e gas: stangata da €800 a famiglia, ma per alcune c’è lo scudo

Il governo prepara uno scudo per alcune famiglie italiane, dunque cerchiamo di capire chi sarà colpito dalla stangata e chi no.

La mazzata per le famiglie italiane è di €800 ciascuna. Questa è la cifra calcolata dalle associazione dei consumatori e purtroppo è una cifra non solo estremamente attendibile ma anche piuttosto prudenziale. Perché prudenziale? perchè è calcolata sui costi attuali delle materie prime. Ma se le le materie prime che stanno alla base del comparto energetico dovessero rincarare, ecco che tutti i conti salterebbero. La mazzata più forte arriverà dal gas che giungerà a costare circa €700 in più per ogni famiglia italiana in media. Ma chi si salva da questa stangata? Il governo ha stanziato cifre importanti che faranno da scudo alle famiglie con un ISEE al di sotto degli €8.000. E tutti gli altri? il problema è che aumenta il costo del petrolio e del gas naturale e di conseguenza aumenta il costo degli italiani devono pagare per avere l’energia elettrica ed il gas in casa.

Uno scudo differenziato

Ma come dicevamo questa stima di un costo di €800 a famiglia si basa sulla situazione attuale. Ulteriori spinte inflazionistiche oppure un inverno particolarmente freddo potrebbero far lievitare queste cifre. Ma cerchiamo di capire meglio. Come detto, al di sotto degli €8.000 arriva una sorta di scudo che dovrebbe neutralizzare i rincari per quelle famiglie che hanno un ISEE basso. Dunque tutte le famiglie più in difficoltà non dovrebbero avere alcun rincaro di luce e gas. Per tutte le altre famiglie lo scudo del governo semplicemente terrà i rincari entro la soglia degli €800 che abbiamo detto prima.

Leggi anche: Legge 104: disabile e caregiver non possono essere trasferiti. E c’è Bonus

Cioè, per tutte le famiglie italiane con un Isee sopra gli 8.000 euro ci sarà uno scudo mini senza il quale la stangata sarebbe stata ben più di 800 euro.

Leggi anche: Bonus facciate: l’Agenzia Entrate apre ad alcune facciate interne

Dunque la stangata di €800 sarà per tutti indistintamente tranne appunto le famiglie con un ISEE particolarmente basso.