Buoni fruttiferi postali: se sbagli data puoi perdere tutto. Scadenze diverse

I buoni fruttiferi postali sono un tipo di investimento molto antico e molto amato dagli italiani. Ma i rischi e gli errori sono pericolosi.

Il rendimento non è fantastico ma è assolutamente certo anche perché è garantito dallo Stato. In questi tempi di inflazione ovviamente tanti Italiani stanno cercando di coprirsi dal rischio dell’erosione dei propri risparmi. Questo è giustissimo perché l’inflazione effettivamente è una specie di tassa occulta che consuma il valore dei nostri risparmi. I modi per difendersi dall’inflazione sono tantissimi, ma molti di essi sono piuttosto complessi, tecnologici e rischiosi e la maggior parte degli italiani preferisce evitarli. Dunque i buoni fruttiferi postali rappresentano quell’approdo sicuro che tanti italiani amano per garantirsi un minimo di rendimento. Oggi come oggi lo scopo principale di questi strumenti è appunto la difesa dell’inflazione e quindi sono molto importanti. Ma vi è una specie di opinione diffusa secondo cui questi buoni proprio perché garantiti dallo Stato, avrebbero una sorta di durata illimitata.

Attenzione a non fare questi errori comuni

Ma gli esperti spiegano che non è così. Infatti ogni buono fruttifero postale ha la sua scadenza e se non si rispetta la scadenza si perde tutto. Per rimarcare ulteriormente questo concetto, il sito di Poste Italiane ha pubblicato un comunicato in questo senso. Bisogna quindi controllare la scadenza del proprio buono fruttifero per evitare brutte sorprese. Vediamo di capire meglio. Diciamo che di norma un buono fruttifero ha una scadenza di 10 anni e dunque è piuttosto comoda come scadenza, ma il rischio è proprio quello di dimenticarlo visto il lunghissimo tempo.

Leggi anche: Sentenza rivoluzionaria: Poste Italiane deve risarcire gli utenti truffati

Dopo 10 anni per tanti italiani può essere facile dimenticare persino di averlo sottoscritto, oppure ricordare precisamente la data di scadenza e questo è un grosso problema perché appunto si rischia di perdere tutto.

Leggi anche: Postepay down in tutta italia. Attenti ai messaggi truffa

Anche perchè, poi, non tutti sono a 10 anni ma ve ne sono di durante anche molto diverse.