Bonus anti stangata: così il Governo ti consente di evitare il caro bolletta

Gli aumenti sulla bolletta della luce e del gas stanno spaventando gli italiani che temono di non riuscire più a far fronte a questa nuova ondata di rincari.

L’inflazione colpisce il paese a 360° e sono tutti i consumi a registrare aumenti importanti. Ma è sulle bollette che gli italiani attendono una stangata veramente fortissima con rincari del 50% che le associazioni a tutela dei consumatori stanno duramente contestando. Difatti le associazioni che tutelano il consumo stanno registrando una stangata pari a circa €1200 per ogni nucleo familiare. Veramente troppo per tante famiglie italiane che sono già in crisi a causa della precaria situazione economica e lavorativa. Vediamo come il governo ha deciso di evitare la stangata a tante famiglie italiane grazie ad un bonus apposito. Il bonus per l’elettricità sara fruito da 2,5 milioni di nuclei familiari italiani. Il bonus gas invece andrà ad alleviare la stangata per 1,4 milioni di famiglie.

Ecco come funziona e per chi si applica

Il centro di tutti questi aiuti sarà l’Arera.  L’Arera ridurrà gli oneri di sistema fortemente sino ad azzerarli. Ciò costituisce un vero e proprio scudo contro gli aumenti. Tuttavia questo scudo difenderà solo alcuni nuclei familiari lasciando scoperti gli altri. Vediamo che beneficerà degli aiuti governativi. Grazie a questo bonus la stangata sarà evitata per tutti coloro i quali percepiscono il reddito di cittadinanza ma anche per tutti quei pensionati che beneficiano della pensione di cittadinanza. Anche le famiglie con almeno 4 figli ed un ISEE entro i €20000 potranno beneficiarne. Ma questa sorta di scudo vale anche per bar e piccoli artigiani.

Leggi anche: Cartelle esattoriali 2022: arriva il rigido sbarramento a 5 rate e €60.000

Inoltre il governo ha previsto che questo bonus possa essere fruito anche da chi ha malattie che richiedono apparecchiature elettromedicali per il mantenimento in vita.

Leggi anche: Bonus Lavoratori Fragili: 1000€ subito senza Legge 104

Ma queste disposizioni valgono sino a marzo e poi si vedrà.