Da luglio scatola nera obbligatoria su tutte le auto. Ecco chi può evitarlo

Nel 2022 cambia tutto per quel che riguarda il rapporto tra automobili e scatola nera.

Vediamo di capire meglio. Fino a qualche anno fa la scatola nera era un ordigno misterioso che riguardava soltanto gli aerei. Infatti soltanto gli aerei possedevano questo complesso e raffinato dispositivo in grado di registrare tutto ciò che capitava al velivolo. Soltanto fino a qualche anno fa sarebbe sembrato incredibile pensare alle scatole nere montate anche sulle semplici automobili. Ma è ormai qualche anno che questa è diventata una prassi per tanti. Una prassi, ma anche un risparmio perché in tanti casi avere la scatola nera consente di ottenere un’assicurazione a prezzi più bassi. Ma fino ad oggi questa era una libera scelta di ogni automobilista e nessuno poteva essere vincolato. Da quest’anno però il discorso sulle scatole nere cambia completamente. Tutto parte da un progetto europeo di più vasta portata che punta a modernizzare la circolazione automobilistica con una serie di nuove progressive imposizioni ed obblighi.

Un obbligo per tutti

Infatti da luglio 2022 tutte le automobili saranno obbligate ad avere la scatola nera. Si tratta di un vero e proprio obbligo di Stato che deriva da una decisione in merito presa in sede Europea. L’obbligo non riguarderà soltanto le automobili in senso stretto ma anche furgoni e camion. Tuttavia questa nuova norma si applica soltanto ai veicoli di nuova immatricolazione. Dunque tutti i veicoli di nuova immatricolazione dovranno avere necessariamente la scatola nera a bordo. Per le auto immatricolate prima di quella data invece resta una libera scelta dell’automobilista.

Leggi anche: Bollo auto 2022: calendario pagamenti e le 3 categorie esentate

Ma in Italia sono tanti ad installare spontaneamente la scatola nera sulla loro automobile proprio perché, come visto prima, così spesso riescono ad ottenere condizioni di favore da parte delle assicurazioni.

Leggi anche: Auto 2022: arriva la nuova tassa e tanti tremano. Ecco la stangata

ma anche servizi aggiuntivi in merito alla sicurezza stradale.