Bonus infissi 2022: che novità, triplica e non hai bisogno di altri lavori

Il bonus infissi cambia pelle e diventa decisamente allettante e conveniente per tutti.

Innanzitutto è importante notare come in questo periodo di caos sui bonus questo resti uno dei più amati dagli italiani.

Ma in particolare bisogna sottolineare come ci siano addirittura tre strade diverse per poter cambiare infissi ma anche porte di casa. Dunque questo bonus in realtà triplica e diventa veramente accessibile a tutti. Questo è un vantaggio non da poco perchè significa che anche situazioni ed esigenze molto diverse possono accedere a questa agevolazione. Vediamo le tre vie per ottenerlo.

Vie diverse e risparmi diversi

Il primo modo per sostituire porte e finestre di casa è il Superbonus 110%. Questa è certamente la via più ricca e vantaggiosa perché sull’intera spesa sostenuta per sostituire porte e finestre si ottiene addirittura il 110%. Ovviamente il limite è quello di dover fare tutto nell’ambito di un lavoro agevolabile con il Superbonus. Ma se c’è la possibilità di mettere in campo il superbonus, certamente si possono cambiare gli infissi beneficiando del massimo del risparmio. La seconda via decisamente più pratica è quella dell’ecobonus. Con l’ecobonus il risparmio scende al 50%. Questa è chiaramente una via molto più semplice per poter avere la sostituzione degli infissi, ma il risparmio si dimezza.

Il bonus ristrutturazione è più pratico

Questo bonus vale anche per persiane e tende parasole, ma c’è un limite di spesa. Per la verità è un limite di spesa piuttosto generoso perché è pari a €60.000. L’ultima via per ottenerlo è quella del bonus ristrutturazione. Questa è la via più comoda in assoluto perché non presuppone nessuna altro intervento per poter sostituire infissi. Dunque il bonus ristrutturazione è indicato per chi voglia semplicemente sostituire gli infissi senza la necessità di altre opere della quali non ha bisogno. Anche qui il risparmio è del 50%. Stavolta il tetto di spesa è decisamente più contenuto perché è di €48.000.

Leggi anche: Superbonus nel panico: Poste ha già chiuso cessione del credito, che fare

Leggi anche: Superbonus: arrivano le scappatoie al blocco cessioni, sospiro di sollievo

Dunque le vie per ottenere il bonus infissi decisamente non mancano. Tuttavia c’è grandissima apprensione nel mondo dei bonus per la stretta su cessione del credito. Il limite ad una sola cessione del credito sta fermando tanti cantieri e secondo gli esperti del settore potrebbe rappresentare un ostacolo fortissimo al futuro dei vari bonus casa. Tra l’altro Poste Italiane ed altre banche già si rifiutano di ricevere i crediti in cessione e ciò alimenta il clima di sfiducia attorno ai bonus.