Caro bollette: sgonfiale cambiando l’uso di questi 3 elettrodomestici

Il caro bollette rappresenta una forte incognita per le famiglie italiane e le proteste si stanno moltiplicando in tutta Italia.

Coppie che ricevono bollette anche da 8-900 euro e pensionati che ricevono batoste da €400: ormai gli italiani non sanno più come far fronte ai rincari.

In effetti gas naturale e petrolio che sono le due materie prime necessarie a produrre quello che in generale è il comparto energetico stanno aumentando giorno dopo giorno e progressivamente il loro impatto si riflette sulla bolletta. Le famiglie più fragili sono veramente in difficoltà ed il nuovo bonus promesso dal governo ancora tarda ad arrivare e non è chiaro quanto effettivamente potrà essere utile. Ma difendersi è possibile mettendo in campo delle strategie intelligenti riguardo tre elettrodomestici che rischiano veramente di salassarci. Gli italiani cercano di correre ai ripari per difendersi dal caro energia, ma lo stanno facendo in molti casi in modo sbagliato. Infatti tante famiglie italiane cercano di cambiare operatore della luce o del gas, ma questo difficilmente può costituire un reale taglio dei costi per la famiglia.

Cambiare gestore è un rischio

Le associazioni per la tutela dei consumatori sottolineano infatti che i vari gestori di luce e gas pagano le materie prime tutte allo stesso modo e quindi è sostanzialmente impossibile offrire condizioni che si discostino marcatamente l’una dall’altra. Di conseguenza quando ci vengono fatte proposte mirabolanti è importante stare molto attenti. Ma vediamo gli elettrodomestici dei quali dobbiamo cambiare subito il nostro utilizzo. Innanzitutto dobbiamo cambiare l’utilizzo del forno. È un elettrodomestico molto energivoro e di conseguenza è di gran lunga meglio utilizzare il microonde che consuma meno di quello tradizionale. Importante anche preferire la pentola a pressione a quella tradizionale perché riduce i tempi di cottura e di conseguenza ci sprecare meno gas.

Queste abitudini vanno cambiate subito

La lavastoviglie è un altro elettrodomestico che consuma davvero tanta energia. Le associazioni a tutela dei consumatori sottolineano che è importante farla a pieno carico ma soprattutto che è importante prediligere sempre i cosiddetti programmi eco. Infatti la maggior parte della lavastoviglie ha questi programmi ecologici che consentono di risparmiare. La lavatrice è un’altra grossa voce di spesa per le famiglie italiane. È importante evitare le alte temperature e preferire il lavaggio a 30°.

Leggi anche: Bolletta: che salvezza, cuoci la pasta quasi senza gas con questo trucco

Anche qui bisogna preferire i lavaggi a pieno carico e l’utilizzo di programmi ecologici. L’asciugatrice, se si può, è proprio il caso di evitarla e di tornare a stendere a mano anche se ci porta via tanto tempo. Ma esiste un trucco sorprendente per cuocere la pasta con pochissimo gas lo trovate negli articoli linkati qui. Mettetelo subito in pratica perché cambierebbe per sempre il vostro modo di cucinare la pasta.