Bonus mobili 2022 e sconti, chi arreda casa risparmiando l’80%

Il Bonus mobili nel 2022 ritorna ed è particolarmente conveniente perchè le Entrate lo hanno reso più comodo da fruire.

Ma sono anche tanti gli italiani che lo combinano con offerte speciali particolarmente valide e arrivano a pagare una fornitura di mobili ed elettrodomestici quasi nulla.

Il Bonus mobili è una detrazione IRPEF al 50% fruibile fino al 2024. Ma ultimamente grazie un chiarimento dell’Agenzia delle Entrate è diventato molto più facile accedervi. Tutti gli italiani che vogliono acquistare una nuova cucina o i mobili per la camera da letto o per qualsiasi stanza della casa possono usufruire del bonus mobili. Anche i grandi elettrodomestici sono ricompresi in questo bonus quindi di conseguenza si può riarredare casa pagando un 50% che in tanti casi diventa ancora di meno. Il bonus mobili è uno dei tanti di bonus casa nati con la pandemia. Con questo bonus infatti si possono acquistare sia mobili che grandi elettrodomestici purché di elevata classe energetica.

Adesso e facile ottenerlo

I forni devono essere almeno di classe A le lavatrici e le lavastoviglie devono essere almeno di classe E ed i frigoriferi devono essere almeno di classe F. Dunque si tratta di uno sconto del 50% che non può non allettare soprattutto chi grazie ad applicazioni come Groupon o altre simili riesce a trovare il mobilio già con sconti particolarmente forti e interessanti. In effetti tanti stanno approfittando di questa vantaggiosa combinazione e così riarredare casa diventa davvero economico. Ma la novità delle Entrate che consente di rendere questo bonus particolarmente accessibile è che per averlo basta anche soltanto installare in casa un condizionatore a pompa di calore.

Ecco come accedervi

Infatti questo bonus presuppone degli interventi edilizi sull’immobile e questo in passato era stato un limite. Ma da quando l’Agenzia delle Entrate ha chiarito che questi interventi possono anche essere limitati all’installazione di un banalissimo climatizzatore davvero tanti stanno approfittando del bonus. Dunque camere da letto, specchi, comodini, scrivanie, intere cucine e salotti. Combinando sconti e bonus tanti tanno incontrando una grande convenienza.

Leggi anche: Bonus barriere architettoniche: svolta, 75% o 110% e sorpresa massimali

Leggi anche: Bonus 100 euro: dietrofront, ecco la novità che scopri in busta paga

Ma vediamo come ottenerlo. Dunque l’intervento che lo presuppone può ridursi all’installazione di un banale climatizzatore, ma è importante ciò avvenga prima dell’acquisto dei mobili. L’importo massimo su cui può essere applicata la detrazione del 50% è pari a €10.000 dunque è diminuito rispetto allo scorso anno quando era addirittura di 16.000 euro. Ma attenzione perché per gli anni 2023-2024 scenderà a €5000.