McDonald’s si prepara a una rivoluzione epocale? Cosa sta succedendo

Da quanto si apprende, la catena di fast food americana sta riflettendo se eliminare una pratica molto redditizia, ma che danneggia in modo insensato gli animali in gravidanza. Vediamo nel dettaglio di cosa si tratta. 

C’è una vera e propria rivoluzione di cui discutono ormai da mesi i vertici della multinazionale McDonald’s, la più famosa catena di fast food al mondo. Un miliardario di nome Carl Icahn ha chiesto infatti al colosso del cibo di strada di tagliare i ponti con tutti i fornitori che allevano le scrofe in gravidanza in gabbie piccolissime, dove c’è a malapena l’aria per respirare. D’altronde che la maggior parte degli animali che donano il loro corpo al fast food vengano maltrattati, e rinchiusi in spazi molto angusti, non è certo un mistero ma piuttosto una battaglia etica che si combatte ormai da tanti anni. Questa pratica da cui Icahn chiede adesso a McDonald’s di distaccarsi è poi particolarmente pericolosa per gli animali in gravidanza. 

Cosa afferma la nuova filosofia capitalistica ESg con cui si chiede a McDonald’s di cambiare strada

Questi infatti, costretti a vivere in spazi così ristretti finiscono per sviluppare diversi problemi di salute, e nel maggior numero si tratta di problemi cardiovascolari e infezioni che colpiscono le vie urinarie. E da quanto si apprende i vertici della catena di fast food americana si stanno convincendo gradualmente ad attuare quella che sarebbe una vera e propria rivoluzione per il settore, aderendo così principi di quello che è stata denominata come Esg. 

Leggi anche: Bollo auto: il timer, mancano 6 giorni alla scadenza, ritiro targhe

Leggi anche: Debiti: la luce in fondo al tunnel, te ne liberi legalmente in questo modo

Si tratta di una nuova filosofia capitalistica che ha preso piede negli ultimi anni,e che sostiene che ormai nessuna impresa può più prescindere dal rispetto di tre paradigmi fondamentali: governance, sostenibilità ambientale e sociale.