Pace fiscale: metà non riesce a pagare, per loro “bomba sociale”

La pace fiscale è stata un clamoroso flop. Ora lo Stato è scontento per gli oltre 2 miliardi di mancati introiti e per chi non ha pagato arriva la stangata.

Rottamazione e saldo e stralcio erano state salutate come misure salvifiche in un’Italia in difficoltà, ma qualcosa è andato storto.

Quante famiglie ed imprese in Italia avevano apprezzato l’arrivo di rottamazione ter e saldo e stralcio. Ben 1,25 milioni avevano aderito a rottamazione ter e saldo e stralcio, ma oggi il 43% di essi è decaduto: parliamo di 532mila cittadini. A fine 2021 era ancorano effettivamente nella procedura solo 718mila contribuenti.

Una situazione acuita dalla pandemia

La pandemia prima e l’inflazione ora, non hanno reso certo più facile a famiglie ed imprese rimettersi a posto con il Fisco. Dunque dal Ministero delle Finanze considerano questa procedura un vero e proprio fallimento. Infatti per lo Stato la pace fiscale, in soldoni, si è trasformata in un buco da 2,4 miliardi. Come recuperarli? Specie in un momento nel quale l’economia arranca e bisogna sborsare altri soldi per arginare il caro bollette? Decisamente il governo non è contento della pace fiscale, ma i guai veri arrivano per i cittadini decaduti dal beneficio. Qui sorge il vero problema.

Stangata per i decaduti

Per i decaduti ora la situazione è grave. Emiliano Fenu in commissione Finanze ha definito questo stato di cose: “bomba sociale”. Si perchè i decaduti non solo sono in posizioni debitorie col fisco, ma oggi non beneficiano più di alcuna dilazione e dovranno pagare tutto in un unica soluzione con tanto di multe ed aggravi. Una mazzata realisticamente insostenibile. Inoltre non potranno beneficiare della nuova rateizzazione concessa nel Milleproroghe. Infatti la nuova rateizzazione riguarda solo ed unicamente le cartelle che arrivano nel primo quadrimestre di questo 2022 e null’altro. La cosa positiva è che la nuova rateizzazione include anche chi non sia a posto con il pregresso, e dunque includerebbe anche i decaduti, ma comunque,per nuove cartelle e non per quelle vecchie. 

Leggi anche: Fisco: non può chiederti nulla dopo questo termine, novità Cassazione

Leggi anche: Fisco: le terribili 100.000 lettere che spaventano, di cosa ti pentirai

Insomma chi non è riuscito a pagare nella comodità di rottamazione e saldo e stralcio oggi deve pagare tutto in un colpo solo con more e sanzioni. E tutto questo in questo periodo di rincari feroci. In effetti quella che si prospetta per mezzo milione di cittadini è una vera e propria bomba sociale.