Incentivi auto 2022: arrivano 700 milioni anche per le vecchie diesel e benzina

Arrivano dal Governo i nuovi incentivi per il mondo delle auto e valgono addirittura 700 milioni di euro per questo 2022.

Ma guai a considerarli simili ai vecchi bonus perché stavolta è tutto diverso. L’esecutivo ci ha tenuto a mettere le cose in chiaro e a rimarcare come questi nuovi bonus siano molto lontani da quelli dello scorso anno. E a conti fatti sono anche molto più vantaggiosi per gli utenti.

Infatti i vecchi bonus sull’automobile erano focalizzati unicamente sulla transizione dall’auto GPL, diesel o benzina, verso l’auto elettrica o ibrida. Questo era il focus dei vecchi bonus che cercavano di spingere gli automobilisti italiani verso questa transizione giudicata fondamentale. Ma nel frattempo ne è passata di acqua sotto i ponti. Le famiglie sono sempre più nei guai a causa dell’inflazione e anche il mercato dell’automobile vede crollare le immatricolazioni trimestre dopo trimestre.

Le priorità sono diverse e i bonus sono più ricchi

Da una parte la crisi e la riduzione del potere d’acquisto ma dall’altra anche la penuria dei chip rendono sempre più difficile produrre le auto e quindi nuovi bonus saranno completamente diversi. Innanzitutto scopriranno anche le auto diesel e benzina purché entro una certa soglia massima di emissioni inquinanti. Ma poi saranno anche più sociali perché secondo alcune indiscrezioni saranno anche legati al reddito. Dunque tre saranno i concetti fondamentali che andranno poi a quantificare quanto vale il singolo bonus per il cittadino.

Quanto valgono i nuovi bonus caso per caso

Innanzitutto il livello di emissioni sarà il primo parametro e quindi chiaramente l’auto elettrica riceverà comunque sia il bonus maggiore. Poi anche il reddito della famiglia e qui il bonus sarà potenziato per i redditi più bassi anche se ancora non c’è chiarezza su come funzionerà questa particolare disposizione. Poi l’altro elemento fondamentale sarà quello della rottamazione della vecchia auto.

Leggi anche: Benzina: continuano i rincari con la crisi Russia-Ucraina, ma arriva il bonus

Leggi anche: Bonus barriere architettoniche: adesso scegli tu, 75% oppure 110%

In sostanza il massimo del bonus pari a €9.000 si avrà se si compra un’auto elettrica e si rottama un’auto vecchia. Ma anche se si compra una diesel o benzina purché entro una certa soglia di emissioni si avrà comunque si ha diritto ad un bonus che anche qui viene potenziato in caso di contestuale rottamazione della vecchia auto. A spingere questa nuova concezione del bonus c’è anche la scoperta che la transizione verso l’auto elettrica costerà ben 70.000 posti di lavoro.