Diesel: “agghiacciante” la nuova bufera non è il prezzo (che punta i 4€)

Non c’è pace per gli italiani per quello che riguarda i carburanti. Benzina e diesel sono al centro di una spirale inflazionistica, ma ora c’è la nuova minaccia.

Una nuova minaccia sorge a terrorizzare gli automobilisti italiani, ma vediamo che sta succedendo. A causa del rincaro dei carburanti, le famiglie si trovano in grave difficoltà ed anche le aziende non stanno meglio.

Infatti proprio a causa dei rincari su tutti i carburanti, tante aziende rischiano di chiudere e si rischia anche il blocco merci.

La nuova emergenza

L’intervento del Governo non si è fatto attendere ed è arrivato con il Decreto Energia.

Il decreto energia oltre ad estendere il bonus sulle bollette che ora copre 5,2 milioni di famiglie ha toccato proprio il delicatissimo problema dei carburanti. Noi in Italia paghiamo i carburanti molto cari a causa delle accise. Molti hanno criticato una tassazione così alta in un momento così delicato per la nazione ed il Governo ha deciso il taglio di 25 centesimi.

Che succede al gasolio?

Ma ora sorgono due problemi che stanno inquietando gli automobilisti. Innanzitutto il taglio del costo di diesel e benzina sta già andando in fumo. Si perchè l’aumento del prezzo del petrolio continua e i 25 centesimi di sconto già sono diventati 18. Insomma non c’è sconto che tenga quando i prezzi salgono sempre. Ma ora il vero problema è un altro e secondo gli esperti fa paura davvero. Infatti le scorte di Diesel si stanno esaurendo e rischiamo di non averne più.

Quando scatta il razionamento?

Le scorte di diesel sono in esaurimento in tutto il mondo e l’Italia non fa eccezione. Il nostro paese sta cercando linee di approvvigionamento alternative, ma le scorte di gasolio si stanno esaurendo ovunque. E’ un’emergenza globale e vari paesi europei parlano già di razionamento. La Gran Bretagna forse potrebbe iniziare a razionarlo già ad aprile. Ma come faremo a mettere il gasolio nelle nostre auto coi razionamenti? Ma c’è anche un altro problema: secondo molti esperti del mercato dell’energia, la penuria di diesel farà schizzare al cielo i prezzi.

Incubo 4 euro

Quando c’è tanta domanda e poca offerta, ed è proprio il caso del diesel, i prezzi aumentano. Ma secondo alcune proiezioni il diesel oltre a poter essere razionato a causa della penuria, rischia anche di arrivare a cifre che oggi possono apparire assurde. Secondo gli esperti, se la guerra in Ucraina dovesse protrarsi si potrebbero toccare anche i 4 euro per litro.