Allarme supermercati: svaniti 2 cibi di tutti i giorni, poi rincari alla cassa

Sui cibi arriveranno prezzi alle stelle, ma già oggi due alimenti di largo consumo sono spariti dalle scorte.

Chi pensava che la guerra in Ucraina avrebbe messo a dura prova soltanto il mondo dei carburanti e le bollette di luce e gas si sbagliava.

Secondo gli esperti sarà proprio il cibo ad essere fortemente colpito dal terribile scenario bellico ucraino. Vediamo che cosa sta succedendo nei supermercati italiani e che cosa rischiano i consumatori.

Cibi mancanti: i supermercati hanno difficoltà

Per i supermercati italiani stai diventando sempre più difficile fare approvvigionamento di cibo. Il problema parte proprio a monte perché è tutto il Paese che non riesce ad approvvigionarsi di alcuni alimenti fondamentali nella nostra dieta. Gli esperti lo sottolineavano da tempo, infatti la guerra in Ucraina e le sanzioni alla Russia non potevano che avere un impatto di questo genere. Ma la paura è anche per l’aumento dei costi. Innanzitutto il primo alimento a mancare dal supermercato è l’olio di girasole.

Due alimenti importanti hanno le scorte a termine

L’olio di girasole è un alimento assai usato dalle famiglie italiane ma anche dall’industria alimentare italiana, ma adesso le sue scorte sono limitatissime e secondo alcuni esperti entro un mese sarà totalmente esaurito in Italia.

Una prospettiva davvero brutta non solo per le famiglie ma anche per il comparto alimentare. Ma c’è anche un altro alimento che a breve scomparirà perché risulta che le sue scorte sono veramente esigue ed è il lievito. Il lievito è utilizzato nella preparazione di tantissimi cibi e non poter avere il lievito significa per le famiglie dover cambiare fortemente le proprie abitudini e per tante aziende alimentari essere messe concretamente in condizione di non poter produrre.

I rincari saranno fortissimi

Insomma una vera e propria bomba, ma gli esperti si aspettano aumenti molto forti al supermercato perché mano a mano che le scorte si esauriscono, i prezzi finiranno per diventare sempre più alti: anche la possibilità di un raddoppio di alcuni generi alimentari non viene esclusa. Infatti persino il premier Mario Draghi recentemente in conferenza stampa ha detto che gli Italiani devono prepararsi anche all’ipotesi dei razionamenti. Infatti materie prime troppo scarse potrebbero costringere il Governo a razionare il cibo al supermercato. Cosa devono attendersi le famiglie? Purtroppo i rincari sono giudicati fortemente probabili e colpiranno anche i discount. L’invito non può che essere quello a fare economia al massimo.