Luce e gas: 1 su 7 non paga “tranquilli, non possono staccarle a tutti”

Situazione spaventosa quella delle utenze luce e gas in Italia. A Febbraio 1 utenza su 7 non è riuscita a pagare. E le cose stanno per precipitare.

E’ il Corriere della Sera a riportare questi dati e secondo gli esperti del mercato dell’energia rischia di essere un’ecatombe. Infatti le prossime bollette in arrivo saranno molto peggiori ed il numero di quelli che non ce la fanno a pagare esploderà.

Ci saranno distacchi in massa che rischiano di bloccare il paese perchè se un settimo o addirittura un terzo di famiglie ed imprese dovessero ricevere i distacchi delle forniture la situazione sarebbe economicamente e socialmente ingestibile.

Una bomba sociale, ma molti sono tranquilli

Girano infatti su internet inviti alla calma. Ma sono inviti un po’ anomali. Infatti tra i tanti italiani che non stanno pagando le bollette (parliamo di milioni di utenze) serpeggia sul web la convinzione che i distacchi di luce e gas potrebbero non esserci. Dopo tutto, si argomenta, le famiglie ed imprese che non riusciranno a pagare saranno sempre di più ed il governo non potrà permettere che stacchino le forniture di luce e gas a mezza italia.

Una rivoluzione delle utenze

E’ assolutamente comprensibile che chi non riesce a far fronte al pagamento delle bollette e viva questa situazione così penosa causata dall’avidità degli speculatori e dalla miopia tragica delle istituzioni cerchi di rincuorarsi e di rincuorare gli altri che vivono lo stesso dramma. Ma non risulta da nessuna parte che il Governo abbia intenzione di sospendere i distacchi delle utenze ai cittadini. Anzi, vediamo ora cosa ci si aspetta per l’immediato futuro.

Distacchi a catena: il paese finisce al buio ed al freddo

Da quello che risulta al Corriere, invece i distacchi per morosità sono aumentati addirittura del 36%, rispetto ad un anno fa, una percentuale altissima ed il peggio deve ancora arrivare.

Quando arriveranno le bollette relative al picco di marzo, il numero delle famiglie e delle imprese che non riuscirà a pagare sarà ancora più alto ed i distacchi inizieranno ad essere massicci. Una cosa va detta. L’impatto sul paese di un settimo (ma si può arrivare ad un terzo) di famiglie ed imprese private delle utenze sarà catastrofico ed aggraverà la crisi in modo pesantissimo. Arte,  associazione dei reseller e trader di energia sottolinea come ben pochi oggi abbiano la percezione di quanto la situazione rischi di sfuggire di mano.