Attenti al cesto gratis Ferrero, “nuova ansia” stavolta il pericolo non è la salmonella

Non c’è pace per i consumatori italiani in questo periodo. I tanti prodotti kinder contaminati con la salmonella hanno messo in apprensione gli italiani, ma ora arriva la nuova minaccia.

Gli italiani sono decisamente scossi per i massicci ritiri dei prodotti kinder, prodotti popolarissimi e destinati ai bambini ma a rischio di salmonella.

I casi sono stati tanti in europa e la gente ha paura di consumare i prodotti incriminati. Ma ora c’è un nuovo allarme relativo alla Ferrero ed è il caso di capire meglio.

Il cesto dono

Innanzitutto bisogna ricordare che ancora nessun caso di salmonella legata ai prodotti kinder è emerso in Italia e dunque questo vuol dire che l’azienda è stata veloce nei ritiri oppure che i lotti contaminati qui da noi non sono proprio arrivati. Ad ogni modo è sempre importante stare in guardia ed evitare i prodotti incriminati.

Ma adesso è importante anche stare attenti al nuovo allarme del cesto dono della Ferrero. La proposta effettivamente è allettante. La Ferrero per festeggiare la Pasqua avrebbe deciso di fare dono di un ricco cesto regalo ai suoi consumatori. Averlo è decisamente facile. Basta rispondere ad un breve questionario e poi inviare un piccolo contributo spese per la consegna del ricco e goloso cesto.

Attenzione a questa proposta

Ma è importante fare molta attenzione a questa proposta perchè Ferrero non è in alcun modo coinvolta. Si tratta di una proposta truffaldina che mira a svuotare il conto delle povere vittime. Vediamo come comportarci. Una volta completato il questionario, al malcapitato viene chiesto un piccolo contributo per l’invio del pacco. Ma è proprio facendo così che i truffatori si appropriano dei dati di conto o carta di credito e possono procedere con il loro imbroglio. Questo finto comunicato ferrero sta girando molto sui social e anche sui sistemi di messaggistica più diffusi, ma è importante non caderci.

Come difendersi

La cosa più importante è non cliccare sul messaggio e non condividerlo con altri. Se proprio ci abbiamo cliccato sopra è assolutamente proibito fornire i numeri della carta di credito. Solo facendo così riusciremo ad impedire ai banditi di portare avanti il loro imbroglio. Fondamentale ricordare che Ferrero è completamente estranea alla cosa ed è parte lesa esattamente come i raggirati. Dunque oggi oltre all’allarme salmonella se ne aggiunge uno nuovo del tutto diverso.