Supermercato: la nuova truffa ti svuota il conto “occhio alla cassa”

In questo periodo parliamo spesso di supermercati e purtroppo lo facciamo per ragioni poco piacevoli.

Innanzitutto i rincari tremendi sul costo della vita rendono la spesa al supermercato sempre più difficile per tantissimi italiani. C’è chi parla addirittura della possibilità di razionamenti del cibo e questo chiaramente non fa piacere ai consumatori.

Ma adesso una nuova insidiosa truffa sta mettendo nei guai tanti italiani ed è focalizzata proprio sulla normalissima abitudine di fare la spesa al supermercato.

Truffa del supermercato

Infatti fare la spesa al supermercato è un’abitudine assolutamente consolidata e spesso i truffatori sfruttano proprio questo genere di abitudinarietà per mettere a segno i loro crimini. Come sappiamo bene oggi c’è una grandissima voglia di risparmiare perché la crisi e l’aumento del costo della vita hanno reso davvero proibitivo fare anche le spese più banali.

Pagare le bollette è diventato difficile per le famiglie italiane ed anche fare la spesa al supermercato sta diventando sempre più arduo. Ed è proprio per questo che i truffatori hanno preso di mira un supermercato molto popolare. Infatti questa truffa si basa sulla popolarità di una catena su di supermercati molto diffusa soprattutto nel nord Italia. Stiamo parlando di Esselunga.

Come funziona la truffa

Esselunga ha da poco compiuto i 65 anni e i truffatori hanno sfruttato proprio questa importante ricorrenza per congegnare una truffa molto particolare. La promessa di avere un buono spesa dal valore assai ricco, oggi come oggi è decisamente allettante e quando un supermercato festeggia una ricorrenza può essere credibile che per aumentare l’affetto nei suoi confronti da parte della clientela crei offerte di questo genere. La truffa ruota attorno ad un comunicato che sta molto girando sui social network ma anche sui sistemi di messaggistica come WhatsApp e telegram. Questo comunicato informa il lettore che in occasione dei 65 anni di attività di Esselunga il supermercato sta mettendo in palio buoni spesa da €500 e da €1000.

Come difendersi

Per ottenere i buoni spesa è sufficiente rispondere ad un semplice questionario e poi pagare un piccolo contributo spese per farsi inviare a casa il ricco buono. Ovviamente Esselunga è del tutto estranea a questa truffa e guai a caderci. Se si clicca era sul messaggio ma soprattutto se si daranno gli estremi della propria carta di credito per il pagamento di questo contributo postale ecco che i truffatori potranno appropriarsi dei nostri dati sensibili e mettere assegno questo insidioso tranello. Dunque è importante non cliccare sul comunicato e neppure condividerlo con i propri contatti.